Connect with us

News

Djuric ricordi in bianco… nero: al Frosinone la prima rete nei professionisti

Il Frosinone rievocherà dolci ricordi a Milan Djuric. Il bosniaco, domani sera, riavvolgerà il nastro di quattordici anni, precisamente all’8 dicembre 2007. Quel giorno infatti, proprio contro i ciociari, l’ex Cittadella siglò, a soli diciassette anni, la sua prima rete tra i professionisti. I romagnoli, guidati da Vavassori, erano in cerca di punti salvezza; il Frosinone di Cavasin era invece impegnato nella corsa per inserirsi nei playoff. Ad aprire le marcature al Manuzzi fu Moscardelli al 55′. Al 72′ Djuric, alla prima assoluta da titolare, siglò il raddoppio con un comodo appoggio a porta sguarnita (in video), su cross dalla destra di Moscardelli. L’allora numero 16, proveniente dall’esperienza in Primavera, esplose di gioia, festeggiato dai compagni. Una rete arrivata a premiare una prestazione di sostanza e sacrificio. A chiudere il punteggio la rete di Ferretti. Djuric avrebbe poi siglato solo un’altra rete in quel torneo, ironia della sorte ancora al Frosinone, nella sfida di ritorno persa però 5-2 dal Cesena, sulla cui panchina era ritornato Fabrizio Castori. Era stato il trainer marchigiano a regalare l’esordio in prima squadra all’attaccante classe ’90 (contro il Mantova alla 12^ giornata). Il club romagnolo a fine stagione sarebbe mestamente retrocesso in Lega Pro Prima Divisone, piazzandosi all’ultimo posto con 32 punti. In un Crotone-Frosinone terminato 4-1 del 9 aprile 2011 altro gol per il bosniaco ai ciociari, in campo tra gli squali, guidati da Menichini, anche l’attuale portiere granata Belec e l’ex Calil. Nei laziali militava Manolo Pestrin.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News