Connect with us

Giovanili

FOTO. Primavera, domani derby col Napoli. Quando i granatini battevano Insigne…

Domani per la Salernitana Primavera ci sarà uno degli impegni più accattivanti: il derby con il Napoli. Alle 14:30 i granatini ospiteranno gli azzurrini al Volpe per il recupero della decima giornata, non disputata lo scorso 20 febbraio a causa della positività al Covid di un componente partenopeo del gruppo squadra. La squadra di mister Gianluca Procopio ha ritrovato il successo sabato contro il Lecce (4-0), ma resta ultima in graduatoria. Il successo contro i giallorossi ha ridato però un minimo di autostima ai baby granata, che ritroveranno capitan Gambardella e Vignes dopo le rispettive squalifiche. Dovrebbero essere gli unici due cambi rispetto al vittorioso match col Lecce. Il primo potrebbe sostituire l’infortunato Giliberti al centro della difesa, il secondo prenderà il posto di Visconti in mezzo al campo. La compagine avversaria è settima in classifica con 14 punti in 10 partite (ne ha ben 3 complessivamente da recuperare) ed è allenata da Emmanuel Cascione, ex calciatore anche del Cesena di Castori. Oggi nel Napoli rientra Cataldi che ha scontato la squalifica per tre turni, ma potrebbe partire dalla panchina: occhio alla coppia offensiva Ambrosino-D’Agostino, con Labriola e Vergara che saranno esterni del 4-4-2 a centrocampo; Virgilio e Sami dovrebbero agire in mezzo al campo, mentre in difesa, davanti a Idasiak, Cascione dovrebbe proporre Barba, Spedalieri, Guarino e Potenza. A dirigere l’incontro di domani sarà il signor Matteo Centi di Viterbo, accompagnato dagli assistenti Giorgio Rinaldi e Claudio Barone, entrambi di Roma 1.

Nel campionato Primavera, l’ultimo successo della Salernitana contro gli azzurri risale al novembre 2009, una gara giocata allo stadio Arechi e vinta 2-1 grazie alla doppietta di Elio Siano. L’ippocampo, all’epoca allenato dal duo composto da Gaetano Zeoli e Pierluca Cincione, affrontava un Napoli che schierava calciatori del calibro di Lorenzo Insigne, Raffaele Maiello e Daniele Donnarumma (attualmente al Cittadella). Quest’ultimo andò in rete allo scadere. Nelle file della Salernitana, invece, erano in campo Marcello Falzerano (attualmente al Perugia), Samuele Neglia (Fermana) e Franco (Virtus Francavilla), unici ad essere rimasti nel professionismo tuttavia assaporato anche da altri granatini in campo quel giorno, come l’attaccante Saverio Cartone, il portiere Piero Robertiello (che esordirono in B quell’anno assieme a Luca Orlando, assente nell’occasione) e i difensori Davide Avagliano (che due anni dopo avrebbe contribuito alla promozione in C2 del Salerno Calcio) e Roberto Masullo (130 gare in C tra Piacenza, Siena, Teramo, Bellaria e Campobasso). Anche al ritorno per quella Salernitana, che sfiorò la qualificazione ai playoff di categoria, fu vittoria sul campo dei partenopei che passarono in vantaggio con Armando Izzo, oggi al Torino, e furono sorpassati dalla doppietta del solito Siano. Di seguito, ecco la fotogallery realizzata con i cortesi scatti di Prospero Scolpini – Sportaction:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili