Connect with us

News

“Per il futuro della Salernitana spunta Angelucci”. Tosinvest smentisce

AGGIORNAMENTO ORE 17:00. “La Famiglia Angelucci, in merito a quanto riportato oggi da alcuni organi di stampa circa l’interesse a rilevare quote azionarie della Salernitana, smentisce e precisa altresì che la notizia è destituita di ogni fondamento”. Con questa stringata nota diffusa nel pomeriggio dall’ufficio stampa della Tosinvest, la holding della famiglia Angelucci, arriva la smentita (di rito?) rispetto alle notizie circolate questa mattina sull’accostamento di Giampaolo Angelucci alla Salernitana.

ARTICOLO ORE 9. Una nuova pista per il futuro societario della Salernitana. Mancano diciotto giorni al 25 giugno, data fissata dalla Federcalcio per la risoluzione del problema multiproprietà. Un nodo da sciogliere per sbrigare le pratiche per l’iscrizione al campionato di Serie A. Mentre non si placano le voci di una possibile soluzione con un trust di scopo finalizzato alla vendita della società che, tuttavia, sembrerebbe non piacere molto alla FIGC, nelle ultime ore è emersa una nuova pista per la cessione delle quote societarie, o almeno di una parte di esse.
L’indiscrezione – rilanciata dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino – porta al nome dell’imprenditore romano Giampaolo Angelucci, terzo di cinque figli Antonio, imprenditore, editore e politico italiano. Il gruppo che fa capo alla famiglia potrebbe essere coinvolto nel futuro della Salernitana.

Giampaolo Angelucci fa parte di una importante famiglia capitolina attiva nei settori di sanità, editoria, finanza, servizi e in quello immobiliare. A rilevare le quote del club granata potrebbe essere (il condizionale è d’obbligo) la Tosinvest, holding della famiglia Angelucci con ramificazioni in Lussemburgo e in passato con partecipazioni anche in Alitalia. Nei prossimi giorni potrebbe esserci uno step decisivo. La proprietà attuale m deve cedere il controllo del club e la vicenda potrebbe risolversi con l’acquisizione del pacchetto azionario di maggioranza. Mezzaroma infatti potrebbe comunque restare con una quota minoritaria (che a quanto pare non andrebbe oltre il 20%).

Come svela sempre Il Mattino, lo scorso 23 maggio, in occasione del compleanno di Giampaolo Angelucci, il co-patron Claudio Lotito avrebbe approfondito il discorso con l’imprenditore capitolino che in passato ha più volte palesato la voglia di entrare nel mondo del calcio. Undici anni fa fece anche un’offerta per l’acquisizione della Roma. Ma chi sono gli Angelucci? La famiglia romana ha costruito un vero e proprio impero investendo nel mondo della sanità privata. Il capostipite è Antonio Angelucci, classe ’44, abruzzese trapiantato nella capitale. Deputato in quota Forza Italia da tre legislature, è anche componente della commissione finanze. Ha un rapporto particolarmente amichevole con Claudio Lotito. Inoltre Salernitana e Tosinvest si rivolgono al medesimo revisore contabile, la Bdo Italia.

Manca sempre meno alla deadline e Lotito e Mezzaroma sono chiamati a trovare una chiave risolutiva che possa incontrare il favore della Federazione. Dai legali del club continua a filtrare certezza assoluta che la Salernitana si iscriverà regolarmente al campionato e che non ci sarà alcun problema per il passaggio di quote.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News