Connect with us

News

Italiano: “Contro la Salernitana non sarà facile, ma dobbiamo spingere per conquistare la semifinale”

“Contro la Salernitana non sarà una partita semplice”. Mister Vincenzo Italiano definisce così il prossimo match dello stadio Arechi. A quasi 24 ore dalla sfida di Salerno, il trainer della squadra ligure si è soffermato sulla trasferta che attende i suoi ragazzi. “Anche nell’ultima partita- spiega Italiano- dobbiamo spingere forte al fine di tutelare e proteggere la terza posizione in classifica. In Campania, chiaramente, cercheremo di proporre e mostrare ciò che abbiamo fatto fino a questo momento per ottenere un risultato positivo. Domani dobbiamo disputare una prestazione in linea con le ultime perchè ci teniamo ad aggiungere il nostro nome nei record della società, siamo orgogliosi di aver reso felici i tifosi. Abbiamo il compito di onorare fino alla fine questo campionato, ci aspettano delle partite importanti e dobbiamo stare ancora sul pezzo. Sicuramente qualcuno riposerà ed altri resteranno fuori a causa delle diffide ma speravamo di poter fare un turnover un po’ più ampio essendo contati ma qualcuno lo dobbiamo per forza rischiare. Si può stare attenti in ottica ammonizioni, domani dobbiamo essere attenti a gestire energie e cartellini perchè dopo abbiamo una semifinale da disputare e dobbiamo cercare soprattutto domani di affrontarla con la testa”.

Sul tema infortunati, invece, Italiano dichiara: “Siamo contenti di aver dato minuti a Matteo Ricci e Di Gaudio, è tutto secondo programma. Adesso dobbiamo dare spazio anche a Federico Ricci che ha un entusiasmo che contagia tutto il gruppo, è molto carico. Il problema che ha avuto è alle spalle, domani tornerà anche lui a disposizione ed il suo mancino, se sta bene, è un’arma che ci mancava e che non vedevamo l’ora di avere a disposizione. Gli attaccanti devono cercare di essere più lucidi, concreti ed affamati- spiega il tecnico dei liguri- perchè non è possibile che in queste partite dove abbiamo creato tanto, alla fine abbiamo realizzato poco. Abbiamo trovato una grande solidità difensiva, concediamo e subiamo poco ed in ottica playoff questa statistica è importante. Per quanto mi riguarda, al primo anno in cadetteria riuscire ad ottenere questi risultati ed aver allenato questi ragazzi è stato un privilegio. Dopo le difficoltà iniziali ho percepito la stima delle città e della tifoseria, questo dà una carica in più e sono contento si sia creata questa stima reciproca, del futuro ci sarà tempo per discuterne ma ora bisogna concentrarsi sui prossimi impegni”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News