Connect with us

News

Lavori all’Arechi, dalla Regione 2,5 milioni di euro: gli interventi in programma

Dalla Regione Campania arrivano 2,5 milioni di euro per i lavori allo stadio Arechi. Nelle scorse ore è arrivato l’annuncio del governatore Vincenzo De Luca (clicca qui per leggere l’articolo) dell’investimento che permetterà di adeguare l’impianto di via Allende ai parametri richiesti per partecipare al prossimo campionato di Lega Serie A. I 2,5 milioni di euro serviranno per finanziare diversi interventi: tabellone, nuova illuminazione, panchine (dovranno essere più grandi), recinzioni, servizi igienici rimessi a nuovo e i tornelli necessari per aumentare la capienza del Principe degli Stadi che arriverà a quasi 38mila unità (37180).

La Regione è intervenuta in soccorso del Comune di Salerno che può sostenere solo parte dell’esborso richiesto come riportato dall’edizione odierna de Il Mattino. I lavori dovranno terminare entro l’inizio del campionato che partirà il 22 agosto. Gli interventi più urgenti sono quelli relativi a illuminazione recinzioni. Per un mese pieno bisognerà lavorare senza sosta, dopo l’assegnazione tramite gara d’appalto. Entro il 21 giugno invece la Salernitana presenterà i moduli alla commissione Criteri infrastrutturali della Lega Serie A utilizzando – provvisoriamente – lo stadio Ciro Vigorito di Benevento come impianto provvisorio. L’idea è quella di trasformare l’Arechi in uno stadio all’inglese, anche grazie alla rimozione delle reti di protezione dietro le porte e della “gabbia” dal settore ospiti. 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News