Connect with us

News

Lega Serie A, 7 giugno assemblea: potrà esserci la Salernitana, ma chi la rappresenterà?

pallone serie a

Non c’è ancora la convocazione ufficiale, ma tra una settimana (lunedì 7 giugno) dovrebbe essere calendarizzata la prossima assemblea della Lega di Serie A. Stando a quanto accaduto anche nelle precedenti annate, nelle assemblee di giugno sono quasi sempre state invitate anche le neopromosse dalla B, anche se l’inizio della stagione sportiva 2021/22 sulla carta è previsto l’1 luglio.

Si parlerà, tra le altre cose, di futuro del campionato, dalla questione stadi (clicca qui per leggere) ai diritti tv, con la torta che non è stata ancora completata. Stando a quanto riferisce l’odierna edizione del quotidiano Il Mattino, infatti, la Lega Serie A deve ancora vendere quelli relativi alla Coppa Italia (si vocifera intorno ai 35-40 milioni come obiettivo) e alcuni diritti di ritrasmissione all’estero (nord Africa, sud ovest asiatico). In totale, considerando i contratti già firmati, si punta a incassare 1,2/1,3 miliardi di euro che, tolte tasse e commissioni, saranno da suddividere poi in parti uguali per il 50%, e per la restante metà secondo altri criteri (bacino d’utenza, storia, risultati sportivi e impiego giovani U23).

Tornando al 7 giugno, c’è curiosità: chi rappresenterà la Salernitana, considerando che Lotito non potrà partecipare per via della recente inibizione? L’imprenditore romano, infatti, non potrà esserci neppure come delegato della Lazio. Se in quella data la Salernitana non avesse ancora operato alcun riassetto societario, Marco Mezzaroma avrebbe tutti i titoli per partecipare, qualora arrivasse l’invito anche per i granata, per l’Empoli e per il Venezia. Lo statuto della Lega Serie A dice che “in caso di indisponibilità del legale rappresentante, ciascuna società può farsi rappresentare da un altro delegato effettivo o da un delegato supplente, designati fra le seguenti persone: gli amministratori, i soci che detengono, direttamente o indirettamente, la partecipazione più elevata al capitale avente diritto di voto, il direttore generale o un altro dirigente. Quale delegato supplente può essere indicato anche un consulente legato alla società da un rapporto stabile, come indicato nel censimento depositato presso la sede della Lega Serie A”. In alternativa, la Salernitana potrebbe delegare il rappresentante di un altro club per farsi rappresentare, non essendo una riunione volta ad eleggere cariche. Staremo a vedere.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News