Connect with us

News

Lega Serie A vs Covid, Dal Pino: “Vaccinare calciatori prima del prossimo campionato”

La Lega Serie A spinge per vaccinare contro il Covid i calciatori della massima serie in vista del prossimo campionato. C’entra, chiaramente, anche la Salernitana. Lo ha detto ieri il presidente della massima lega professionistica, Paolo Dal Pino, intervenuto sulle frequenze di Radio Uno Rai nel corso di Radio Anch’io Sport.

“Piano vaccini per Serie A? Sì, sarebbe molto importante farlo: a luglio inizieranno i ritiri precampionato e vorremmo che ciò avvenisse in piena sicurezza con una sorta di ritorno alla normalità. Abbiamo fatto due stagioni in cui la complessità logistica strutturale di partite, ritiri e trasferimenti è stata enorme. I vaccini sono un punto fondamentale, ci stiamo lavorando”, le parole di Dal Pino, che si è soffermato anche sul sistema finanziario della Serie A che non gode di buona salute: “La Serie A ha bisogno di riforme, ne parliamo da tanto. C’è consapevolezza tra i club che esse debbano essere fatte al più presto. La condizione finanziaria e patrimoniale attuale obbliga a correre. Il nostro sistema ha 5 miliardi di debiti, dallo scoppiare della pandemia la Serie A ha perso quasi un miliardo di euro. I ricavi sono intorno ai 3 miliardi: c’è bisogno di patrimonializzazione. Il tema si pone con grande urgenza. Dobbiamo rilanciare il nostro campionato per farlo tornare ad essere il più bello d’Europa, ma il sistema deve essere sano, la sostenibilità è a rischio. Stiamo lavorando su diversi piani, c’è un rapporto sinergico e costruttivo con la Figc e Gabriele Gravina”. Tra le soluzioni all’orizzonte anche un’accelerazione verso il taglio degli stipendi dei calciatori: “Dobbiamo definire dei tetti di costi condivisi con i nostri club che progressivamente riportino il sistema in equilibrio nei prossimi anni e fare tutti dei sacrifici, compresi i calciatori. Le società hanno perso molti soldi e hanno chiesto la riduzione dei compensi: c’è già un tavolo con l’AssoCalciatori e nelle prossime settimane cercheremo di giungere a un accordo che è fondamentale per l’equilibrio del sistema”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News