Connect with us

News

L’ex Antonucci rinasce a Cittadella: “A Salerno ho toccato il fondo”

antonucci

Con dodici partite, un gol e quattro assist (ma anche un rigore che si è fatto parare da un certo Buffon), Mirko Antonucci è rinato nel “solito” Cittadella. Raramente quel che tocca Stefano Marchetti, competente e lungimirante diggì veneto, non diventa oro. Non sarà ancora così prezioso e di strada deve ancora farne tanta il 22enne romano che nella scorsa stagione alla Salernitana non è riuscito a ritagliarsi il suo spazio alla corte di Castori. Però, ha ritrovato almeno continuità e fiducia nei propri mezzi.

Le parole a GdM

“Non piacevo all’allenatore. Non giocavo, non mi allenavo. Insomma, era come se fossi lì in vacanza. A Salerno ho toccato il fondo, ancora peggio dell’esperienza in Portogallo. Le cose proprio non andavano, mi sentivo perso. – ha confessato Antonucci nel corso di un’intervista a Gianlucadimarzio.com – Mi ha cambiato la vita il mio mental coach. Ho cominciato a lavorare su di me e sulla mia personalità. Lui mi ha ridimensionato ed è stato il trampolino per il mio rilancio. Se riguardo indietro riconosco Mirko ma non come è adesso. Sono un’altra persona”.

Bottino magro

Sole tre presenze in B da subentrato per complessivi 18′ (contro Pisa in casa, Brescia e Spal fuori) e una in Coppa Italia per 45′ a Marassi contro la Sampdoria: magrissimo il bottino campano di Antonucci, spesso lasciato fuori dai convocati per scelta tecnica. A gennaio scorso sembrava tra i primi a dover partire ed aveva anche già lasciato Salerno, salvo poi ritornarvi per non aver trovato un’altra squadra. Da allora, altre tre panchine (ad Ascoli, in casa col Frosinone e a Chiavari con l’Entella) e la fine del prestito col rientro alla Roma. Ora, la rinascita nel Cittadella. Chi l’avrebbe mai detto.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News