Connect with us

News

Luci ed ombre, al “Via del Mare” ancora un pari per la Salernitana: in gol Bocalon e Castiglia

LECCE (4-3-1-2): Vigorito; Fiamozzi, Lucioni, Meccariello, Calderoni; Petriccione, Arrigoni, Scavone (33′ st Chiricò); Falco (40 ‘st Venuti); Pettinari, Mancosu. A disp. Bleve, Cosenza, Lepore, Torromino, Haye, Marino, Dubickas, La Mantia, Tabanelli, Armellino. Allenatore: Fabio Liverani.

SALERNITANA (3-5-2): Micai; Migliorini (7′ st Di Tacchio), Schiavi, Perticone; Casasola, Castiglia, Di Gennaro (33′ st Palumbo), Akpa Akpro, Vitale; Jallow (5′ st Bocalon), Djuric. A disp. Russo, Pucino, Mantovani, Odjer, Anderson D., Vuletich, Gigliotti, Anderson A., Mazzarani. Allenatore: Colantuono

ARBITRO: Sig. Antonio Di Martino di Teramo (Grossi/Mokhtar) IV uomo: Paterna.

GOL: 4′ pt Mancosu (L), 26′ st Bocalon (S), 36′ st Falco (L), 45′ st Castiglia (S).

Ammoniti: Migliorini (S), Castiglia (S), Vitale (S), Scavone (L), Arrigoni (L).

Note: campo in condizioni mediocri, serata gradevole. Presenti 12675 spettatori (quota abbonati 6851) per un incasso di € 148624,33. Angoli: 5-2. Recupero: 1’pt, 4’st. Al 42′ st allontanato Liverani per proteste.

LECCE. Ancora un pareggio per la Salernitana che, seppur soffrendo, riesce ad uscire indenne dall’ostica trasferta del “Via del Mare” contro un Lecce che – come accaduto e Benevento – era partito con le marce alte. Colantuono punta nuovamente sul 3-5-2 con Di Gennaro in cabina di regia e la coppia Jallow-Djuric in avanti. I padroni di casa partono forte e dopo soli 4’ trovano il gol del vantaggio: corner dalla destra calciato da Falco, in mezzo c’è Mancosu che anticipa Vitale battendo Micai con una rovesciata da pochi passi e facendo esplodere di gioia il pubblico salentino. La Salernitana prova a rispondere ma il Lecce quando parte in velocità spaventa, e non poco, l’undici granata. Come poco dopo il quarto d’ora quando Pettinari, servito involontariamente da Perticone, entra in area di rigore andando ad impattare sul muro Schiavi. Sul cross successivo Mancosu colpisce il palo pieno in tuffo ma l’azione è viziata da posizione di fuorigioco dell’attaccante giallorosso. Il Lecce lavora bene in fase di non possesso chiudendo in una gabbia Di Gennaro che poco prima della mezz’ora viene avanzato sulla trequarti da Colantuono che schiera così la sua squadra con il 3-4-1-2. Mossa che sortisce qualche timido effetto: al 38’ proprio Di Gennaro si ritrova solo sulla trequarti a calciare dopo una ripartenza imbastita da Jallow ma il mancino dell’ex Cagliari termina alto sopra la traversa. Le idee e soprattutto i tiri in porta continuano a latitare arrivando così all’intervallo con i padroni di casa in vantaggio.

Nella ripresa Colantuono inserisce Bocalon e Di Tacchio al posto di Jallow e Migliorini passando così al 4-3-1-2. Il cambio tattico e l’atteggiamento meno sprezzante del Lecce fanno guadagnare qualche metro alla Salernitana che al 20’ reclama un rigore per una presunta trattenuta ai danni di Djuric nei pressi dell’area piccola dopo un bel cross a giro di Akpa Akpro. Il Lecce però al 23’ sfiora il raddoppio con Falco che porta a spasso Vitale e Perticone prima di lasciar partire un mancino velenoso sul quale interviene con le punta delle dita Micai. Episodio che scuote la Salernitana che al 26’ trova il gol del pari: dalla destra, cross col mancino di Di Gennaro che in area di rigore pesca Bocalon. L’ex Alessandria di testa batte Vigorito, nella circostanza autore di un’uscita a di poco sbagliata. Colantuono prova a conservare il risultato inserendo Palumbo al posto di un esausto Di Gennaro. Liverani risponde inserendo il contestato Chiricò che dopo pochi secondi si procura un prezioso calcio di punizione. Prezioso perché sul pallone ci va Falco che con un tiro a giro batte Micai che resta immobile mentre il pallone si insacca alla sua sinistra. Mentre i tifosi leccesi si beccano a vicenda la Salernitana prova ad acciuffare il pareggio e ci riesce al 90′ esatto: azione convulsa all’interno dell’area di rigore, Bocalon porta avanti un pallone spinto in porta da Castiglia con Vigorito ancora una volta non impeccabile. Nel finale c’è tempo per un altro brivido dalle parti di Micai con un tiro da fuori di Mancosu bloccato senza grandi problemi dal portiere granata.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News