Connect with us

News

Marino ottimista: “Non dobbiamo farci condizionare dal valore della Salernitana, pensiamo solo al campo”

L’Empoli non può permettersi ulteriori passi falsi. Lo sa bene il tecnico Pasquale Marino, apparso ottimista in conferenza stampa alla vigilia della sfida con la Salernitana all’Arechi. “La squadra si è allenata bene in settimana – ha dichiarato il trainer azzurro –consapevole che il tempo stringe e che dobbiamo cercare di fare il massimo per raggiungere l’obiettivo. Il nostro compito deve essere quello di guardare avanti senza pensare a ciò che è stato, cercando di non ripetere gli errori fatti perché non c’è tempo per riparare. La gara di domani? Sappiamo del valore dell’avversario ma non dobbiamo farci condizionare. Siamo una squadra fatta da calciatori esperti e di qualità, abituati a giocare determinate partite. Il nostro unico pensiero deve essere al campo, cercando di riportare in gara quanto fatto in settimana. Senza tanti pensieri particolari perché adesso c’è solo da agire e da fare, cercando di portare a casa un risultato importante”.

Marino è conscio dell’importanza dei punti in palio nella trasferta salernitana: “Il nostro lavoro è fatto anche da risultati da dover ottenere, questa squadra è stata costruita per fare un percorso importante ed è normale ci sia la giusta pressione per raggiungere gli obiettivi. Senza nascondersi dietro alibi sappiamo che dopo la sosta abbiamo perso qualcosa, così come tante altre squadre, e che adesso dobbiamo far di tutto per ottenere il massimo in queste gare, consapevoli che il destino è nelle nostre mani”.

Sulle possibili scelte di formazione: “Si pensa e si valutano sempre tante situazioni ma cambiare a poche giornate dalla fine non è facile. È normale che si vada a cercare qualche espediente al sistema di base, ma un cambio totale a poco dal termine non so quali benefici possa portare. La Mantia? Purtroppo i problemi fisici gli hanno impedito di trovare spazio e di dimostrare il suo valore. Adesso sta meglio, non so quanti minuti avrà nelle gambe, ma sarà sicuramente utile alla causa”

Infine un appello ai suoi giocatori: “Dobbiamo cercare di andare a prenderci quest’opportunità – ha concluso il tecnico azzurro – e dare tutti il massimo per riuscirci. L’obiettivo è quello, consapevoli che se vinciamo le tre gare che rimangono avremo la possibilità di andare a giocarci i playoff e potremo dire la nostra. Dobbiamo convincerci di questo e farlo diventare uno stimolo per andare a fare quelle prestazioni di spessore che portano ai risultati. Vorrei rivedere la prestazione fatta venerdì con l’Entella, eliminando al massimo gli errori, e sto parlando dei nostri non certo di quelli arbitrali, evitando di rovinare le gare con episodi sfortunati e qualche ingenuità che poi ci costano il risultato”.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News