Connect with us

Calciomercato

Mercato, si guarda a gennaio: Castori accoglie in prova un mancino ex Bologna ed Entella

La Salernitana guarda già a gennaio nei ruoli in cui necessita rinforzi e accoglie in prova un elemento potenzialmente in grado di poter ben figurare in Serie B, anche se non gioca una partita ufficiale da maggio 2019. Dunque, sono proprio le condizioni fisiche da monitorare… da vicino. Il calciatore in questione è Cheick Keita, maliano (con passaporto francese) classe 1996, svincolatosi in estate dopo un’esperienza poco felice al Birmingham, club di seconda serie inglese. Una scommessa alla Akpa Akpro? Per ora il giocatore sarà soltanto valutato per un periodo di prova che è già iniziato.

Keita è già a Salerno e ha avuto un primo contatto con lo staff granata. È un esterno mancino in grado di poter ricoprire sia il ruolo di quinto nel 3-5-2 che di laterale basso o alto in un reparto a quattro. Ha doti di corsa importanti e una discreta propensione offensiva, per quanto fatto vedere in passato. Si è aggregato alla Salernitana e sosterrà un periodo di allenamenti agli ordini di Fabrizio Castori che deciderà se tesserarlo. L’allenatore avrà tempo per valutarlo: infatti, Keita è un over e non potrà essere inserito in lista prima di gennaio, previa cessione-cancellazione di un altro over. Il giocatore non è nuovo nei radar italiani. Cresciuto nelle giovanili del Clairefontaine prima e  poi del Monaco, era approdato all’Entella nell’estate 2014: iniziando dalla squadra Primavera, con i chiavaresi ha militato per un triennio, riuscendo a diventare titolare in B già nell’annata 2015/16 (allenatore Aglietti) in cui collezionò ben 31 presenze in serie cadetta. Dopo sedici partite disputate nella prima parte della stagione seguente sempre con la maglia del’Entella, a gennaio 2017 si concretizzò la sua cessione al Birmingham, in Championship, la seconda divisione inglese: 10 gare per lui, poi all’inizio del torneo seguente fu prelevato in prestito dal Bologna. In Emilia, tra noie fisiche, impieghi in Primavera e qualche contrattempo extra campo, è riuscito a collezionare solo presenze in Serie A nella stagione 2017/18. L’anno dopo, altro prestito, stavolta nel massimo campionato belga con l’Eupen (24 presenze complessive). Rientrato al Birmingham nell’estate 2019 ma ormai fuori dai piani tecnici della società inglese, nello scorso campionato ha collezionato solo 3 panchine. Insomma, l‘ultima partita ufficiale giocata da Cheick Keita è datata 12 maggio 2019 (Saint Truden-Eupen). Ora, a due anni anche dall’ultima convocazione con la Nazionale del suo Paese, proverà a strappare un nuovo contratto in Italia, rimettendosi in discussione in un ruolo che, vista la carta d’identità di Lopez e un’evidente bocciatura per Baraye, finora mai preso seriamente in considerazione da Castori, non è molto coperto in casa Salernitana con mancini naturali. Il tecnico granata, infatti, è stato spesso costretto a schierare calciatori di piede destro come Cicerelli e Casasola sulla corsia mancina. Keita e la Salernitana ci provano, se son rose fioriranno.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Calciomercato