Connect with us

News

Moviolone Salernitana-Pordenone: gara tranquilla per Dionisi, nessun errore evidente

Salernitana-Pordenone è stata una gara vivace e divertente, dove nonostante la posta in palio e le dimensioni assunte dal risultato non si sono viste scorrettezze. La partita è filata molto liscia per la terna arbitrale guidata da Federico Dionisi di L’Aquila. Non avvengono rilevanti episodi dubbi, non si verificano situazioni difficili da gestire e regna quasi sempre la calma tra i ventidue in campo.

La gara è segnata fin dal 3’ dalla rete di Djuric, che domina fisicamente, ma regolarmente Vogliacco. I granata allora si sciolgono dalla tensione e per loro è tutto in discesa. Tra i più sciolti c’è Gondo, che scherza più volte con i difensori avversari e ingaggia tante battaglie, venendo spesso maltrattato senza essere premiato da un fischio.

Il primo giallo arriva solo al 37’, a punire Vogliacco per un intervento duro su Cicerelli.

Nella ripresa invece viene subito ammonito Lombardi per la trattenuta su Zanon dopo aver perso palla. Mentre tra i friulani vengono ammoniti Burrai, colpevole di due interventi fallosi in pochi secondi su Gondo prima e Kiyine poi, e Candellone che al 23’ provava a involarsi verso la porta anticipando Billong grazie a un evidente tocco di mano. Infine viene ammonito anche Di Tacchio, ancor prima di entrare in campo al 73’ a causa di qualche irregolarità durante la sostituzione con Akpa Akpro.

Per rendere l’idea del clima di tranquillità che non ha comunque penalizzato l’agonismo sul rettangolo verde: non c’è stata una singola protesta dopo la regola del vantaggio non applicata a favore di Gondo, con spazio in buona posizione in seguito a un fallo su Cicerelli al 5’ del secondo tempo.

Partita dunque piacevole anche per Dionisi, che si conferma portafortuna della Salernitana, vincente in tutte le sue cinque gare dirette dal fischietto classe 1988.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News