Connect with us

News

Norme su extracomunitari: Salernitana potrà tesserarne ben tre

figc

Nel Consiglio Federale di due giorni fa è stato affrontato anche il tema dei criteri di tesseramento dei calciatori extracomunitari. Un tema che riguarda anche la Salernitana, in una posizione particolarmente privilegiata. Come riporta il punto B del comunicato FIGC, “Le società in possesso del titolo per la partecipazione al Campionato di Serie A nella stagione sportiva 2021/2022 che, alla data del 30 giugno 2021 non avranno calciatori professionisti cittadini di paesi non aderenti alla U.E. o alla E.E.E., tesserati per esse a titolo definitivo o ne avranno uno solo tesserato a titolo definitivo, potranno tesserare, senza alcun vincolo di sostituzione di altro loro calciatore, calciatori professionisti di paesi non aderenti alla U.E. o alla E.E.E., provenienti dall’estero, fino al raggiungimento di un numero massimo di 3 calciatori di detti paesi per esse tesserati”, una posizione di cui gode proprio il club granata. La Salernitana infatti non ha calciatori extracomunitari tra quelli di proprietà e quindi avrà la possibilità di tesserare ben tre extracomunitari. Più limitazioni invece per le società che, al 30 giugno, avranno più di due calciatori professionisti extracomunitari di proprietà. In questo caso c’è la possibilità di tesserare massimo due extracomunitari, uno che sostituisca un altro calciatore extracomunitario che si trasferisce all’estero o che va in scadenza di contratto o che acquisisce cittadinanza europea; l’altro, senza vincolo di sostituzione, che sia stato convocato (e inserito in distinta gara) dalla propria nazionale per almeno due gare ufficiali nei 12 mesi antecedenti al tesseramento o per cinque partite ufficiali in nazionale durante la carriera.

Altra posizione invece quella delle società che hanno due calciatori di proprietà di paesi non aderenti all’U.E. In questo caso potranno tesserare, senza vincoli di sostituzione di altro giocatore un calciatore di tali paesi proveniente dall’estero, nonché un solo altro calciatore di paese non aderente alla U.E. o alla E.E.E., a condizione che vada a sostituire altro loro calciatore di paese non aderente alla U.E. o alla E.E.E. che si trasferisca all’estero o il cui contratto sia scaduto al 30 giugno 2021, o che acquisisca la cittadinanza europea o che l’abbia acquisita dal 31 gennaio 2021 alla data di pubblicazione del provvedimento.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News