Connect with us

News

Pagellone Salernitana-Cremonese: super Migliorini, riscatto Minala. Mantovani ok

MICAI s.v. va a farfalle sulle uscite alte, sparacchia alla meno peggio sui rinvii. Non interviene praticamente mai, graziato dall’imprecisione dei calciatori di Rastelli.

 

PUCINO 6 tiene la posizione con il compito di guardare le spalle a Djavan Anderson. Prestazione diligente senza sbavature.

 

MIGLIORINI 7,5 si prende un rischio enorme con un passaggio laterale d’esterno in area di rigore su cui s’avventa Emmers che fortunatamente non riesce a controllare. Spizzata decisiva in occasione del primo gol granata, suo anche il lancio illuminante per il raddoppio di Jallow. In mezzo un liscio in spaccata su cui Mantovani mette una pezza.

 

MANTOVANI 6,5 in campo malgrado una caviglia malconcia. Rischia grosso nella ripresa, scivola in area di rigore e sfiora Caracciolo che stramazza a terra reclamando il penalty. Si riscatta chiudendo alla grande su Carretta.

 

D.ANDERSON 5,5 a tratti sembra un turista olandese fuori stagione. Ha sul destro una ghiotta chance ma si trascina la gamba e impatta la sfera come peggio non potrebbe. Ha un’altra possibilità ma stavolta conclude debole facile preda di Agazzi.

 

MINALA 7 regala due palloni consecutivi agli ultras della Curva Sud con altrettante conclusioni sbilenche. Al terzo tentativo fa centro sotto misura. Decisamente meglio rispetto alle recenti prestazioni, anche per l’inconsistenza dei lombardi. Sfiora anche la doppietta.

 

DI TACCHIO 6,5 dalla sua prima verticalizzazione nasce la prima azione pericolosa granata. Toccato duro da Arini, resta in campo sofferente stringendo i denti. Dal 43′ st MAZZARANI s.v.

 

LOPEZ 6 cuore e confusione. Si distende con buona continuità sul binario mancino ma si perde sul più bello. Attento e preciso in fase difensiva. Chiude bene in diagonale profonda su Mogos, sbroglia la matassa su una ripartenza grigiorossa

 

A.ANDERSON 7 parte in sordina, poi carbura dando qualità ed imprevedibilità tra le linee. Innesta il turbo e costringe Piccolo al fallo da ammonizione. Mette Jallow davanti al portiere con un assist illuminante non capitalizzato dal compagno. Illumina l’Arechi con le sue giocate. Ha stoffa e talento, il ragazzo si farà.

 

JALLOW 7 l’intesa con Calaiò s’affina strada facendo. Prima lo libera al tiro con un pregevole colpo di tacco, poi prova a mettersi in proprio ma non inquadra lo specchio. Ha un’occasione d’oro nella ripresa ma sciupa sparando addosso ad Agazzi. Si rifarà più tardi con la specialità della casa, la sgroppata in campo aperta. Dal 38′ st DJURIC s.v.

 

CALAIO’ 6 fa boa, difende palla e tenta l’apertura mancina verso Lopez: è la sua giocata classica che non sempre riesce. Sfiora il gol con un movimento Arciere-style. Cala vistosamente già sul finire del primo tempo. Resiste fino al 76’, giusto il tempo per scaldare i guantoni di Agazzi con una torsione aerea. Dal 31′ st ODJER s.v.

 

ALL. GREGUCCI 6,5 indossa l’abito da sera, ma non cambia il vestito della squadra. Prima mezz’ora abulica e priva di spunti, poi la Salernitana si scioglie e inizia a lavorare ai fianchi la Cremonese con pazienza certosina. Il gol arriva nel momento di massima spinta, il raddoppio pochi istanti dopo. Successo ineccepibile contro una Cremonese allo sbando.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News