Connect with us

News

Pagellone Salernitana-Trapani: sentenza Djuric, Aya roccioso. Personalità Dziczek

MICAI 6 salva alla disperata in uscita bassa su Pettinari. Graziato dal palo sulla velenosa punizione di Taugourdeau da posizione molto decentrata. Santificherà il legno anche nella ripresa sulla conclusione ravvicinata di Evacuo. Azzardate un paio di uscite, in apnea sui corner calciati dal regista francese.

AYA 6,5 ormai stabilmente preferito a Karo, per nulla raffinato ma efficace. Gioca senza fronzoli, salva quasi alla disperata su un mischione in area granata su cui il Trapani sfiora il pareggio.

MIGLIORINI 5 i soliti rischi gratuiti corsi palla al piede e qualche rinvio sbilenco di troppo. Bruciato da Evacuo che gli prende il tempo e timbra un palo clamoroso. Non dà sicurezza né guida il reparto come avrebbe dovuto.

JAROSZYNSKI 5,5 battibecca con Pettinari. Un paio di buchi nella sua fetta di campo complice lo scarso filtro del centrocampo. Non la sua miglior giornata.

LOMBARDI 6 Del Prete gli sbarra il binario, costretto a cercare fortuna convergendo verso il campo. Meno arrembante del solito, ci prova col destro nella ripresa ma non inquadra lo specchio. Viaggia a velocità ridotta e tutta la squadra ne risente.

AKPA AKPRO 6 la solita scheggia impazzita. Si propone in appoggio ma Djuric per una volta il compagno pecca di personalismo. Cala vistosamente nella ripresa.

DZICZEK 6,5 elegante l’apertura per Cicerelli nell’azione del vantaggio granata, seppur in totale assenza di pressione da parte degli avversari. Gioca con carattere e personalità anche quando gli avversari sbucano da tutte le parti e la squadra perde misure e sicurezze.

MAISTRO 5,5 scalda le mani di Carnesecchi con un destro centrale al termine di una bella serpentina. Ci riproverà qualche minuto dopo sempre dalla distanza ma ancora senza fortuna. Poi più nulla. Dal 10′ st KIYINE 5,5 ingresso in campo molle e poco incisivo. Ha comunque il merito di ostacolare Coulibaly evitandogli un facile tap-in sotto misura. Si sgancia in contropiede in campo aperto nel concitato finale.

CICERELLI 6,5 al primo affondo pennella un pallone al bacio per il testone di Djuric. Ancora una volta frenato da problemi fisici. Sfortunato. Dal 28′ st LOPEZ 5,5 preferito a Curcio, Ventura gli chiede di salire per far guadagnare metri alla squadra. Dettame rimasto lettera morta.

GONDO 5 svetta bene di testa su punizione di Dziczek ma la sua incornata sibila di poco a lato. Pecca di leziosismo e fa spazientire Ventura che lo richiama in panca. Gara da dimenticare. Dal 17′ st GIANNETTI 4,5 sbaglia tutto ciò che può sbagliare e forse anche più. Approccio superficiale, completamente fuori contesto. Si divora un gol a tu per tu con Carnesecchi nel recupero.

DJURIC 6,5 di testa è una sentenza. A pochi metri da Carnesecchi non può non approfittare ed insaccare l’ottavo centro stagionale. Egoista poco dopo: sgomita su Strandberg, si gira in un fazzoletto ma ignora l’inserimento del liberissimo Akpa preferendo la battuta personale che non trova potenza né angolazione. Approdo sicuro nel momento di maggiore difficoltà dei compagni. Leader silenzioso di una Salernitana che non deve soffrire di vertigini.

ALL. VENTURA 6 l’approccio è meno garibaldino rispetto a Benevento ma nel calcio, come nella vita, la pazienza è la virtù dei forti. Al primo affondo la Salernitana passa e sembra mettere in discesa il match. Pia illusione: la gestione del risultato si rivela scolastica e pericolosa. Anziché mettere al tappeto un avversario tramortito, i granata lasciano in vita il Trapani che, con la classica forza della disperazione di chi non ha più nulla da perdere, sfiora più volte il pari. La tattica non è nucleare, ma Ventura non fa la figura del pinguino: tre punti in saccoccia e zona promozione diretta ad una sola lunghezza. Sognare non è più reato, ma serve qualcosa di più ed un più celere coinvolgimento dei volti nuovi del mercato di gennaio.

1 Commento

1 Commento

  1. Luigi

    11/02/2020 at 00:10

    Alpa Akpro e Lombardi stesso voto avete visto un’altra partita.

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Advertisement
Advertisement

Altre news in News