Connect with us

News

Pagellone Salernitana-Venezia: scossa Rosina, risveglio Djuric. Ancora male la difesa

MICAI 6 incolpevole sull’incornata sotto misura di Bocalon, respinge la battuta centrale di St Clair ed evita la definitiva capitolazione. Graziato da Di Mariano che si divora il raddoppio provando un velleitario pallonetto.

PUCINO 6 dalle sue parti il Venezia s’affaccia poco. Fa il compitino senza errori e sbavature.

MIGLIORINI 4,5 si perde Bocalon, astuto a staccarsi dalla sua marcatura e trafiggere Micai. Disattenzione imperdonabile perché incanala il match sui binari peggiori per i granata. Si fa beffare anche da Di Mariano che però non ne approfitta.

GIGLIOTTI 4,5 raddoppia su Lombardi con la stessa flemma di un pensionato in fila all’ufficio postale. Randella Bocalon e si becca il giallo. Prova a farsi cacciare battibeccando con Lombardi ma Piscopo sorvola. Farebbe meglio a concentrarsi sui suoi (innumerevoli) strafalcioni difensivi.

LOPEZ 4,5 non pervenuto nell’azione del vantaggio lagunare. Prova l’assist… di mano per Djuric con una rimessa laterale sul testone del bosniaco. Calcia (e male) tutte le palle inattive. Su Lombardi è un pianto greco. Dal 1′ st ROSINA 6,5 malgrado tutto ha ancora voglia e motivazioni. Dà una palla al bacio a Djavan che resta piantato sul posto. Ci prova col sinistro da distanza siderale ma accarezza soltanto il palo alla destra di Vicario. Dal nulla s’inventa una serpentina con annesso bolide sul palo. Stavolta Djuric proprio non può sbagliare.

CASASOLA 6 l’azione si sviluppa poco dalle sue parti, va a cercare fortuna sul binario opposto e scodella un bel pallone per Akpa. Qualche strafalcione nella ripresa, pennella comunque il cross per il possibile 2-1 di Djuric e sfiora il gol con una sforbiciata che esalta i riflessi di Vicario. Arpiona con un generoso recupero l’ultima palla del match.

DI TACCHIO 5,5 bruciato da Lombardi nell’azione del vantaggio lagunare. Sfiora il pari con una zuccata. In calo ed in debito d’ossigeno. Nel finale va vicino al gol con un mancino dalla distanza che trova un prodigioso Vicario a dirgli no.

AKPA AKPRO 5,5 quando s’accende è l’unico capace di assestare qualche scossone al piattume generale. Pressa alto su Bentivoglio e recupera qualche buon pallone, va vicinissimo al gol con una spizzata che meritava miglior sorte. Si spegne nella ripresa.

D.ANDERSON 5 egoista, prova la conclusione personale anziché lo scarico verso Djuric. Attento nelle diagonali difensive, ma da lui Gregucci s’attendeva qualche serpentina che creasse pericoli al Venezia. Un pesce fuor d’acqua.

MAZZARANI 5,5 prova a conferire un po’ di brio galleggiando tra le linee. Impegna Vicario con una girata al termine d una pregevole azione corale. Non ha più lo sprint dei tempi migliori. Sparisce dopo un buon inizio, svirgola da buona posizione prima di lasciare il campo. Dall’11 st A.ANDERSON 5 un solo guizzo, troppo poco. Non entra in partita.

DJURIC 6 rimprovera Djavan Anderson che fa di testa sua anziché servirgli il pallone sul destro. Da una palla che si lascia soffiare ingenuamente parte l’azione del gol di Bocalon. Vicario s’esalta con un colpo di reni e gli nega la gioia del gol che arriverà più tardi con un provvidenziale tap-in sul palo colpito da Rosina. Sfiora addirittura la doppietta su cross al bacio di Casasola. Gol a parte, la sua miglior partita da quando veste la maglia della Salernitana.

ALL: GREGUCCI 5,5 abbandona il gessato ma resta… ingessato in panchina. Remissivo, è il primo a dare l’idea di non credere più in quanto sta facendo. Djuric toglie le castagne dal fuoco, ma con un quarto d’ora da giocare sarebbe stato lecito attendersi l’ultimo sprint per cercare di portare a casa l’intera posta in palio. Con un cambio ancora da giocarsi, decide di accontentarsi del punticino.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News