Connect with us

News

Piccioni all’Arechi, la denuncia di un lettore: “Escrementi ovunque, intervenire presto”

Tra i tanti interventi da fare all’interno dello stadio Arechi per migliorarlo in vista della Serie A, c’è anche quello di installazione di dissuasori per piccioni. La segnalazione ci arriva da un lettore, con tanto di foto a corredo.

“Faccio presente come all’interno dello stadio Arechi abbiano deciso di sostare e nidificare numerosi volatili, in particolare piccioni che lasciano i loro escrementi sui gradoni e nei pressi delle scale di accesso agli spalti. Gli escrementi dei piccioni costituiscono un serio problema igienico-sanitario e sono responsabili dei danni da corrosione alle strutture. Il pericolo più grave è derivato dal fatto che il guano porta con sé agenti patogeni e parassiti, derivanti dagli escrementi e dai resti dei volatili morti, veicoli di trasmissione di malattie infettive. Occorrerebbe intervenire installando appositi dissuasori (aghi o reti) per eliminare la loro presenza in modo naturale. I costi sono decisamente esigui e i tempi di installazione relativamente brevi”, il messaggio inviato da Davide alla nostra redazione per riproporre l’attenzione su una problematica che nella struttura è da anni presente, assieme anche a quella dei ragnetti rossi che si annidano nel cemento e nel ferro anche allo stadio Arechi. Si nutrono proprio di escrementi di volatili e, sebbene siano innocui per l’uomo, sono pericolosi soltanto per gli… indumenti: se capita di schiacciarli, il loro forte colore rosso non va via.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News