Connect with us

News

Pranzo di Natale granata: gruppo col morale a pezzi, Marchetti prova a dare fiducia

Il calendario sportivo dice che alla Salernitana manca una sola partita per chiudere il girone di andata, quello religioso che mancano sei giorni al Natale. E nonostante il momento delicatissimo sul fronte societario, la squadra granata si è ritrovata ieri a Montecorvino Rovella per il tradizionale pranzo pre-natalizio. Mancavano solo Ruggeri e Strandberg che stanno seguendo percorsi di recupero personalizzati rispettivamente a Bergamo ed in Norvegia, oltre che il ds Mariano Fabiani, trattenutosi a Roma, come riporta l’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

A rappresentare il club c’era il generale Ugo Marchetti, Amministratore Unico che, sollecitato dai tesserati sul futuro del club, ha in qualche modo provato a dare fiducia anche se la situazione porta ad essere tutt’altro che ottimisti. Non solo i calciatori ed i tifosi seguono interessati le sorti del club, ma anche tutto l’universo di dipendenti, collaboratori, dottori, magazzinieri che sono legati al cavalluccio. Da un lato Marchetti pare abbia provato a rasserenare i calciatori, preoccupati dopo le ultime fumate nere e dopo la confusione che regna attorno ai potenziali acquirenti, dall’altro avrebbe ricordato che sul piano sportivo nulla ancora è perduto, mancando metà torneo più la partita di Udine e con una classifica ancora molto corta lì in basso.

Spulciando i social dei calciatori, i volti sorridenti ed il clima natalizio che traspare dagli scatti del pranzo non dicono forse proprio tutto. Il morale della squadra è sotto i tacchi, gli schiaffoni presi a ripetizione nel rettangolo di gioco e l’anemia offensiva hanno bisogno di orizzonti di speranza per passare in secondo piano. Pare che qualcuno abbia addirittura chiesto al Generale di cambiare aria nel calciomercato di gennaio. Gettare la spugna e scegliere lidi migliori è tentazione forte per più di un calciatore. Non aiutano in questo senso le parole di mister Colantuono pronunciate dopo il ko con l’Inter, in cui il tecnico anticipava un ruolo presumibilmente marginale nel mercato di riparazione invernale per la Salernitana, bisognosa invece di rinforzare la rosa alla ricerca di una disperata rimonta in classifica.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News