Connect with us

Giovanili

Primavera, Benevento corsaro nel derby: granatini battuti 2-1 al Volpe

TABELLINO SALERNITANA-BENEVENTO 1-2 (Primavera 2)

SALERNITANA: De Matteis, Marangoni, Cipriani (21′ st De Lorenzo), Russo, Siena, Perrone, Sabatino (43′ st Boiano), Visconti (21′ st Garofalo), Cannavale (12′ st Saponara), Bammacaro, Lanari (12′ st Palmieri). A disp. Sorrentino, Guerra, Giardinetti, Iuliano, Grasso, De Filippis, Silano. All. Procopio.

BENEVENTO: Bonagura, Galletti (31′ st Viscardi), Sena, Aronica, Veltri, Brocca, Rossi (25′ st Valentino), Pellegrino, Sorrentino (31′ st Parisi), Agnello (5′ st Malva), Umile (25′ st Altamura). A disp. Scarpato, Vottari, Sgurcitu, Caserta, Pastorella, Marsiglia, Maiese. All. Scarlato.

Arbitro: Sig. Kumara di Verona (Severino/Dell’Orco).

Marcatori: Sorrentino (B) al 20′ pt, Malva (B) al 9′ st, Palmieri (S) al 33′ st. Ammoniti: Siena (S), Procopio (All.) (S), Rossi (B), Parisi (B), Viscardi (B). Espulsi: Garofalo (S) per condotta violenta. Angoli: 4-2. Recupero: 1′ pt – 5′ st.

 

La Salernitana Primavera ha perso il derby con il Benevento, giocato al Volpe sotto la pioggia batte, decisivi i gol nel primo tempo di Sorrentino e nella ripresa di Malva, serve solo ad alimentare le speranze dei granatini la rete del definitivo 1-2 di Palmieri.

I padroni di casa iniziano lasciando ai sanniti un possesso palla sterile, aspettando il momento giusto per aggredire, come fanno sulla brutta palla in orizzontale di Rossi, intercettata da Cannavale che poi prova subito il tiro sparando alto. La Salernitana si fa vedere anche in contropiede, guidato dalla solita qualità in velocità di Bammacaro, poi però Sabatino prova una conclusione che non impensierisce Bonagura. Al 20′ l’episodio che sblocca la gara: Siena va a vuoto sulla percussione di Sorrentino, scontrandosi con Visconti, Perrone si allunga in scivolata ma non riesce ad allontanare del tutto la minaccia, il 9 del Benevento entra in area e dal suo sinistro fa partire un diagonale perfetto che colpisce il palo interno ed entra in rete. I granatini provano a rispondere su calcio d’angolo, Perrone reclama un tocco di mani di Brocca che per l’arbitro non c’è. Le streghe, dopo aver sbloccato il risultato, riescono a far girare meglio la palla e a risultare più pericolosi. Umile guida una buona ripartenza puntando Siena, che gli lascia tutto lo spazio possibile per entrare in area e servire Agnello, ma De Matteis compie un gran miracolo sul piazzato del fantasista giallorosso. Un’altra amnesia di Siena rischia di far raddoppiare il Benevento, Sorrentino va in profondità ma davanti al portiere è poco deciso e prova a servire l’accorrente Agnello invece di concludere, dando a Perrone il tempo e l’opportunità di mettersi in luce con un gran salvataggio in scivolata. Nel secondo tempo aumenta di intensità la pioggia e anche i tentativi dei ragazzi di Procopio di rimettere in equilibrio la gara, ma al 9′ il Benevento raddoppia con Malva che segna un gran gol dopo un’azione confusa, l’attaccante da poco subentrato scaraventa di potenza il pallone sotto la traversa, con De Matteis che può solo guardare il pallone battere violentemente a terra oltre la linea di porta. Poco dopo è ancora pericoloso Malva, che salta letteralmente Sabatino sulla linea laterale per poi puntare l’area dal lato corto, Siena gli concede tutto lo spazio del mondo e l’attaccante può provare il destro a giro che De Matteis riesce a respingere. Poi si mette in mostra anche il portiere ospite con un gran tuffo sulla deviazione di Sabatino a conclusione di una bella azione manovrata dei granatini, rifinita dal tacco di Bammacaro a liberare il cross dal fondo di Cipriani. Di nuovo una bella manovra della Salernitana non trova fortuna: Sabatino allarga per Palmieri che mette forte in mezzo, Bammacaro non arriva ma dietro di lui c’è Saponara, il quale al volo tira però alto. È un ottimo momento per i padroni di casa che riescono anche ad accorciare il risultato: al 33′ Bammacaro arriva sul fondo e crossa, Marangoni viene anticipato, ma la palla arriva a Palmieri che da due passi infila Bonagura. Marangoni è ancora protagonista nei tentativi della Salernitana di agguantare il pareggio, ma prima non impatta bene di testa su un calcio d’angolo e poi non riesce a coordinarsi al meglio col sinistro dopo esser sgusciato bene via in area. Nel finale il Benevento legittima il vantaggio: Malva approfitta di un liscio di Siena per entrare in area e provare il destro a giro, che finisce largo di molto. Lo stesso Malva fallisce poi un calcio di rigore, causato dallo sconsiderato intervento di Siena su Altamura, l’attaccante sannita spreca con un cucchiaio che si stampa sulla traversa. Poco prima del triplice fischio Procopio deve fare i conti con l’ennesima espulsione ai danni di uno dei suoi, perché Garofalo si fa giustizia da solo con Malva. Al termine dei cinque minuti di recupero l’arbitro decreta la fine del match, con il risultato di 1-2.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili