Connect with us

Giovanili

VIDEO. Primavera2, cadono ancora i granatini: Benevento espugna Volpe nel recupero

TABELLINO – SALERNITANA-BENEVENTO 1-2 (PRIMAVERA)

SALERNITANA: Campisi, Guzzo, Gambardella, Pezzo, Di Micco, Giliberti, Arena (28′ st Palmieri), Vignes (32′ st Bammacaro), Iannone (35′ st Cannavale), Dommarco, Guida (32′ st Visconti). A disposizione: Ciabattini, De Lucia, Cipriani, De Iorio, Perrone, Idioma, Piervenanzi, Bruschi. All. Procopio

BENEVENTO: Quartarone, Perlingieri, Caserta, Alfieri, Talia, De Francesco, Masella (28′ st Pietroluongo) (41′ st Barilotti), Strazzullo, Thiam, Agnello (41′ st Riccio), Garofalo (43′ st Sorrentino). A disposizione: Diglio, Vitale, Todisco, Onda, Cesaranno, Gennarelli, Giampaolo.  All: Romaniello.

Arbitro: Grasso di Ariano Irpino (Nana Tchato/Catallo)

Note. Marcatori: 7’ pt rig. Thiam (B), 29’ pt rig. Iannone (S), 25 st’ Garofalo (B). Angoli: 4-3. Ammoniti: Caserta e Masella (B), Vignes e Gambardella (S). Recuperi: 1′ pt e 7′ st.

Niente da fare per la Salernitana Primavera nel recupero di campionato. Arriva la seconda sconfitta consecutiva della gestione Procopio contro i pari età del Benevento fra le mura amiche del campo Volpe. Il match contro i sanniti, valevole per la settima giornata, era stato rinviato a fine gennaio a causa della positività al Covid di alcuni atleti avversari ed è stato recuperato questo pomeriggio, purtroppo per i granata senza gioie: al termine della partita il risultato è di 1-2 con i granatini che avevano agguantato il pareggio momentaneo su rigore nel primo tempo con Iannone, ma che nella ripresa si sono lasciati infilare facilmente, permettendo agli avversari di portare la vittoria a casa.
LA PARTITA. Partono bene gli ospiti che dopo 6 minuti si rendono subito pericolosi. Il tiro dal limite dell’area di Thiam si stampa sul palo; la respinta viene raccolta da Strazzullo che, dopo aver saltato in dribbling Pezzo, viene messo giù in area di rigore. Il direttore di gara decide di assegnare il tiro dagli undici metri che viene realizzato da Thiam: palla da un lato, portiere dall’altro. Al 12’ risponde la Salernitana: su assist di Dommarco dalla sinistra, Guida prova a deviare la palla in rete, ma Quartarone è bravissimo a bloccare in due tempi compiendo una parata non facile. Al quarto d’ora è il Benevento che si rende pericoloso: Garofalo offre una palla deliziosa a Strazzullo, inseritosi bene in area; quest’ultimo però, la mette clamorosamente alta a pochi metri dalla porta. Al minuto 28 Guzzo, sgambettato in area da Strazzullo, si guadagna un calcio di rigore. Sul dischetto per i granatini va Iannone che, come aveva fatto il suo antagonista poco prima, spiazza l’estremo difensore avversario, pareggiando i conti. Quando manca un minuto al termine della prima frazione, i granatini vanno vicini al vantaggio: cross su punizione di Vignes, Pezzo la devia verso la porta ma il suo colpo di testa si spegne alla sinistra di Quartarone. Termina così la prima frazione di gioco.
Non appena inizia la ripresa, la Salernitana vede annullarsi la rete del vantaggio: ancora cross di Vignes per la testa di Pezzo che stavolta la insacca; il giudice di gara però annulla tutto a causa del fuorigioco segnalato dall’assistente.
All’11 Strazzullo da fuori area fa partire un tiro rasoterra diretto alla destra di Campisi; il portiere è attento e in tuffo la mette in calcio d’angolo. A metà del secondo tempo arriva la rete che riporta in vantaggio i sanniti: splendida l’imbucata di Agnello per Garofalo, che in area di rigore ha il tempo di stoppare il pallone e metterlo alle spalle di Campisi. Alla mezzora ghiotta occasione per la Salernitana, con un salvataggio sulla linea: il Benevento stava impostando dal basso, un passaggio troppo corto di un difensore ha messo Iannone in condizione di intercettare, allungandosi e provando a spingere il pallone in rete, trovando però Talia ad immolarsi e a mettere in corner. Le baby streghe da questo momento in poi, complici anche le lunghe interruzioni (tra cui quella in occasione dell’infortunio di Pietroluongo), mettono in ghiaccio la partita, portando a casa 3 punti. La Salernitana resta dunque mestamente ultima in graduatoria con la miseria di tre punti, mentre il Benevento sale a quota 19 ed è quarto.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili