Connect with us

News

Bologna eliminato dalla Ternana, Mihajlovic tuona: “Che brutta figura!”

Il Bologna di Sinisa Mihajlovic, prossimo avversario della Salernitana, stecca la prima gara ufficiale, perdendo clamorosamente 4-5 contro la Ternana (formazione di Serie B) al Dall’Ara. I felsinei con il fragoroso ko di ieri, sono fuori dalla Coppa Italia dopo un match approcciato in modo totalmente sbagliato.

Batosta inaspettata

Al 54’ il risultato di 1-5 avrebbe potuto assumere anche contorni tennistici, se Donnarumma non avesse sbagliato pure un rigore sullo 0-1. Gli emiliani si sono svegliati solo prima dell’ora di gioco, quando hanno cercato una rimonta che però non è arrivata fino in fondo. Fino a quel momento sono sembrati una squadra allo sbando, quasi irriconoscibile e con diversi errori in fase di impostazione. Male il giovane terzino sinistro Annan, lanciato da Mihajlovic al posto di De Silvestri infortunatosi nel riscaldamento, al quale si possono attribuire le colpe in un paio di gol subiti. Da valutare dunque le condizioni dell’esterno titolare in vista dell’esordio in campionato contro i granata. Senza Tomiyasu, non convocato perché in procinto di essere ceduto, la difesa del Bologna sembra avere molti punti deboli. Per quanto riguarda l’attacco invece Arnautovic, sorvegliato speciale, può rendersi pericoloso da un momento all’altro, come è accaduto in coppa contro le fere, specie se supportato dai trequartisti Orsolini – il più intraprendente dei suoi – e Soriano che sembrano in buona forma. Occhio anche al baby Vignato, da cui contro la Ternana però ci si poteva aspettare qualcosa in più.

Sinisa avvelenato

Ad attendere la compagine di Castori domenica, ci sarà una formazione, non imbattibile, ma che avrà sicuramente il dente avvelenato e con un allenatore combattente che vuole, almeno per quest’anno, rientrare nella parte sinistra della classifica. Arrabbiatissimo mister Mihajlovic a fine partita: “Abbiamo fatto tutti una brutta figura e dobbiamo chiedere scusa ai tifosi e alla società. Con tutto il rispetto per la Ternana, non può succedere una cosa cosi. Si può perdere ma non in questa maniera e dispiace a tutti. Purtroppo non si torna indietro, siamo già usciti dalla Coppa e questo sia un campanello di allarme perché bisogna essere più attenti e concentrati. Dura spiegare, lavoreremo molto sulla fase difensiva ma è una questione di attenzione. Abbiamo preso 5 gol in modo troppo facile. Oggi è vero che ci mancavano 5 terzini ma non voglio attaccarmi a questo, poi abbiamo dovuto cambiare anche Mbaye che si è rotto un dito: rimane il fatto che dal punto di vista tecnico eravamo comunque superiori e questo non è possibile”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News