Connect with us

News

Riunione fiume a Villa S. Sebastiano: non c’è più tempo per la melina

C’è stata una riunione fiume a Villa San Sebastiano nel pomeriggio di oggi tra la proprietà uscente della Salernitana e i legali di riferimento. L’incontro è proseguito in serata e sembra essere destinato a durare fino a tardi. Al centro delle discussioni, quasi pleonastico ricordarlo, ci sono le vitali modifiche da apportare alla documentazione presentata venerdì scorso alla FIGC e giudicata insoddisfacente sotto diversi aspetti dagli esperti federali preposti (clicca qui per leggere l’articolo).

Tolto oggi, ci sono solo tre giorni a disposizione per mettere a posto una situazione che si è fatta preoccupante. Non è da escludere che nelle prossime settantadue ore possano esserci ulteriori interlocuzioni tra i legali di Lotito e Mezzaroma e quelli della Federcalcio. Del resto ce n’erano già state (più di una) nelle frenetiche settimane che avevano preceduto la deadline del 25 giugno. Era filtrata una certa fiducia anche da fonti federali in merito al rispetto dei paletti, comunque condivisi dopo una iniziale distanza su molti punti. Eppure, all’atto della presentazione diverse cose non sono andate giù alla Figc. Tutto da rifare. È possibile che Morgenstern e Omnia Service One integrino il pool di esperti che si sta occupando della questione. Il tempo stringe, la tifoseria salernitana non merita di patire ancora e di non riuscire a godersi fino in fondo la gioia per una promozione attesa 23 anni. Che si è trasformata rapidamente in un grosso incubo. Le rassicurazioni a parole – che pure erano piovute con l’approssimarsi della consegna degli incartamenti alla FIGC – adesso non bastano più. Servono fatti concreti. E stavolta non ci saranno proroghe. Lotito e Mezzaroma non ne avrebbero chieste, ma se anche l’avessero fatto in via Allegri non avrebbero lasciato ulteriore spazio. Già quello aggiuntivo dato (sostanzialmente la settimana dal 26 giugno al 3 luglio) è un extra difficilmente ripetibile. La sensazione è che si arriverà a sabato, a poche ore dalla scadenza delle  20. Una cosa è certa: se, come tutti si augurano la Salernitana alla fine si iscriverà alla Serie A (nonostante tutto, viene veramente difficile pensare che davvero possa accadere il contrario, sarebbe follia pura) c’è il rischio concreto di affrontare il torneo con grossi handicap, di vario genere. Bisogna far presto.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News