Connect with us

Serie B

Riunito il Consiglio Direttivo, si è parlato anche di multiproprietà e seconde squadre

Crisi economica, diritti tv ma non solo: nel corso dell’ultimo Consiglio Direttivo della Lega Serie B in videoconferenza si è parlato anche di seconde squadre multiproprietà, tema – quest’ultimo – particolarmente caldo a Salerno. A tal proposito le commissioni competenti sono state incaricate di esaminare in modo esaustivo le relative fattispecie.

In merito alla crisi economica causata dal Covid, è stata ribadita la necessità della rivisitazione degli emolumenti di calciatori e tesserati con contratti stipulati in epoca pre Covid, quando gli indici di consistenza economica dei club non avevano ancora risentito dei mancati introiti da botteghino e del crollo delle sponsorizzazioni. A questo proposito si sta procedendo a un’attenta analisi per individuare i percorsi che potranno costituire una tutela sul sistema economico della Serie B e trasformare in opportunità le conseguenze di questa drammatica situazione. Il Consiglio direttivo ritiene necessario che, così come anche richiesto nelle scorse settimane, ci sia la massima disponibilità da parte dell’Associazione calciatori nell’arrivare a un urgente accordo per la tutela dei club e del sistema.

Nella riunione si è poi preso atto che, nonostante le diverse sollecitazioni, la Lega Serie A non si sia ancora resa disponibile per un confronto finalizzato al rispetto degli accordi di separazione del 2009. Nell’auspicio che venga istituito urgentemente un tavolo per discutere delle diverse situazioni che vedono penalizzata la Serie B, si è deciso di proseguire la via legale già intrapresa nei mesi scorsi.

Il Consiglio direttivo si è anche occupato del tema dei diritti televisivi, processo che procede celermente nel cammino che porterà alla vendita delle stagioni 2021-2024: stilato un calendario con i numerosi soggetti del settore che hanno risposto all’invito della Lega per avviare colloqui finalizzati all’approfondimento in merito alle dinamiche e alle evoluzioni del mercato. Nella prossima riunione quindi verranno fissate le tappe del percorso di commercializzazione dei vari pacchetti audiovisivi.

Infine, si è riunita anche la commissione marketing, presieduta da Salvatore Gualtieri. Questa la nota emessa dalla Lega B in merito: “Si è parlato di nuovi pacchetti digital social e nuovi spazi bordocampo da offrire al mercato, sempre attraverso la modalità del marketing associativo, alcuni dei quali da riservare per la fase finale del campionato nelle partite di playoff e playout. Infine si è fatta una panoramica sui principali campionati europei in modo da analizzare modelli comparativi da applicare anche sulla seconda divisione italiana. In particolare si sono valutate le categorie merceologiche maggiormente presenti e i metodi di valorizzazione utilizzati”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Serie B