Connect with us

News

Elezioni presidente Lega B, Salernitana ricorre contro il televoto

La Salernitana contesta Mauro Balata. Il club granata, come riporta TuttoSport, ha presentato ricorso al Tribunale Nazionale Federale in merito alle modalità di svolgimento, con i 20 club collegati in video, dell’assemblea elettiva del prossimo 7 gennaio nella quale si voterà il nuovo numero uno del torneo cadetto. Un atto non di poco conto considerando il ruolo rilevante del co patron dell’ippocampo Marco Mezzaroma nel Consiglio Direttivo, come vicepresidente della Lega B. La Salernitana afferma che il voto da remoto non può considerarsi segreto, poiché obbliga i rappresentanti a pronunciarsi davanti al monitor; la società granata vorrebbe che anche la Lega B, come le altre Leghe e la Figc, elegga i propri rappresentanti in presenza, con ovviamente le adeguate misure anti contagio. Il club campano ha tirato in ballo anche i problemi tecnici che potrebbero verificarsi (come un guasto ai microfoni capitato nell’ultima assemblea) e il fatto che, fissando le elezioni il 7 gennaio, Balata avrebbe lasciato poco spazio al confronto tra candidati (l’avversario di Balata è Simonelli, attuale presidente del Collegio dei revisori). Domani la giustizia sportiva si pronuncerà.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News