Connect with us

News

Salernitana-Pordenone, l’Avv. Gentile: “Procura Federale potrebbe aprire fascicolo”

Salernitana – Pordenone è sotto la lente di ingrandimento. Dall’arbitraggio di Rapuano alle quote “ballerine” di alcune agenzie di scommesse, fino al comunicato odierno della Salernitana. Sollecitato sulle prossime mosse del club granata, il legale della Salernitana, Gian Michele Gentile ha provato a fare il punto: “La Procura Federale che è sempre molto attenta a queste situazioni – ha spiegato Gentile sugli schermi di “OttoChannel” – probabilmente si muoverà aprendo un fascicolo relativo a Salernitana-Pordenone. Sono iniziative che colpiscono tutto il sistema, e che non sono nella disponibilità delle parti in causa, quindi dei due club. C’è un osservatorio previsto dalla normativa e che è ha il compito preciso di monitorare le quote delle scommesse per capire dove ci sono alterazioni delle quote, oscillazioni sospette”.

Ma secondo Gentile potrebbe muoversi anche la giustizia ordinaria: “Le scommesse clandestine sono un reato penale, oltre ad essere un illecito disciplinare. Ricorderete il processo della Serie A con gli slavi che organizzavano piattaforme e truccavano gli incontri. Quindi sono andati sotto processo alcuni giocatori di massima serie che erano anche di primo piano. E’ un reato previsto dal codice penale, se si pensa che ci sia una fattispecie del genere deve procedere anche la Procura della Repubblica. Ed essendo venuta fuori una notizia del genere, non escludo che la Procura di Salerno abbia già aperto un fascicolo”.

Infine Gentile esclude che al momento la Salernitana possa predisporre un dossier in merito ai torti arbitrali: “Gli errori degli arbitri non sono sindacabili se non a livello di organizzazione arbitrale che prende provvedimenti verso chi sbaglia” ha concluso Gentile.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News