Connect with us

News

Salerno piange, è morto Fulvio De Maio: domani granata col lutto al braccio

Una notizia terribile per gli sportivi salernitani e gli appassionati di calcio coi capelli bianchi e non. Ci ha lasciati questo pomeriggio Fulvio De Maio, ex portiere granata per diverse annate tra il 1968 e il 1978, ma soprattutto volto noto delle tv locali negli ultimi 25 anni, prima sulle frequenze di Tv Oggi e poi su quelle di Liratv. Fino a pochi mesi fa presenza fissa come opinionista sulle vicende della Salernitana, il popolare “Fulvietto” è stato stroncato da un brutto male con cui conviveva da diversi anni. Nel tempo, se l’è divorato.

De Maio aveva 69 anni e già in passato aveva sofferto di problemi di salute seri, da cui era riuscito comunque a rialzarsi. Era tornato a casa dopo un lungo ricovero all’ospedale Pascale di Napoli, dove era tornato ieri per un nuovo peggioramento. Non c’è stato nulla da fare. Scompare un’icona del calcio nostrano: con le sue parate aveva contribuito alla conquista del titolo Berretti della Salernitana nel 1969 in finale contro la Solbiatese (2 rigori neutralizzati), disputando poi nel decennio successivo 69 partite e subendo 64 gol. In carriera ha vestito anche le maglie di Torino – nel settore giovanile dal 1969 per un anno in prestito – Igea Virtus e Melfi, tra le altre. Dagli anni Novanta aveva iniziato una fortunatissima carriera di opinionista televisivo sulle reti locali. Di lui si ricordano appassionati commenti tecnici nell’anno della Serie A 1998/99 accanto a Marcello Festa, poi il passaggio a Liratv al fianco di Antonio Esposito e Francesca De Simone. Memorabili numerosi siparietti ancora oggi presenti sul web. Addio, Fulvio. Alla famiglia De Maio il cordoglio di tutta la redazione di SalernitanaNews.it.

LA NOTA DELLA SALERNITANA. L’U.S. Salernitana 1919 piange Fulvio De Maio, uno dei calciatori che meglio hanno interpretato l’attaccamento alla maglia granata per tutta la vita. Difese la porta della Salernitana che nel 1969 vinse a Viareggio il Trofeo Dante Berretti con l’avvocato Giuseppe Tedesco alla presidenza. Nella finale con la Solbiatese, finita 6-4 ai rigori, parò due tiri dagli undici metri. Nel 1970 esordì in prima squadra ad appena sedici anni contro il Matera. In granata, tra campionato e Coppa Italia, ha collezionato 69 presenze tra il 1968 ed il 1978. Fulvio De Maio ha sempre voluto bene alla Salernitana, di cui ha poi continuato ad occuparsi come opinionista negli ultimi decenni. Domani l’U.S. Salernitana 1919 lo ricorderà giocando con il lutto al braccio e proverà a dedicargli un risultato importante. Addio, Fulvio!

LA NOTA DEL SINDACO DI SALERNO, ENZO NAPOLI. La morte di Fulvio De Maio addolora profondamente me e l’intera città di Salerno. “Fulvietto” era innamorato di Salerno fin da giovanissimo quando ha indossato la casacca della Salernitana. Una passione che ha ispirato il suo impegno politico e la sua attività di commentatore sportivo sempre grintoso come sul terreno di gioco. Ai familiari ed amici un abbraccio di fraterno cordoglio.

LA NOTA DELLA SCUOLA CALCIO PRIMAVERA. A un giorno da una data che potrebbe essere storica per la nostra città ci piange il cuore per la scomparsa di Fulvio De Maio. Ex portiere granata e per tanti anni preparatore dei portieri della scuola calcio Primavera, negli anni è diventato un simbolo della Salerno sportiva. Ha accompagnato con la sua ironia, la sua competenza e il suo modo di essere diretto intere generazioni di tifosi granata con le sue trasmissioni post gara. Fulvio non era solo un personaggio pubblico né solo un tifoso, né solo amico della nostra scuola calcio, Fulvio era la Salernitana. Un caloroso pensiero da tutto lo staff e da tutte le famiglie e i bambini della nostra scuola calcio alla sua famiglia . Che la terra ti sia lieve.

2 Commenti

2 Commenti

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News