Connect with us

News

Stasera assemblea Lega A (sempre senza Salernitana) in videoconferenza: non solo spezzatino sul tavolo

Assemblea di Lega Serie A in programma questo pomeriggio in videoconferenza. L’inizio dei lavori è fissato alle 18, posticipato di qualche ora (avrebbe dovuto essere alle 11:30) a causa di impegni di altri rappresentanti di società aventi diritto. La Salernitana, al momento, resta fuori dal novero delle società invitate, come accaduto nelle precedenti due riunioni già effettuate con il quadro della Serie A 2021/22 pronto. Il cavalluccio non viene convocato perché non ha ancora risolto il problema multiproprietà. Tra l’altro, la settimana scorsa c’è stato anche un incontro tra i responsabili degli uffici stampa dei club che parteciperanno al prossimo campionato. Anche in quel caso tutti invitati tranne quello della Salernitana, Gianluca Lambiase.

Lotito sarà connesso con l’account della Lazio e in rappresentanza del sodalizio biancoceleste. Con il passare delle ore sembra sempre più difficile che entro la giornata di oggi possa accadere qualcosa di decisivo per far si che in extremis l’ippocampo possa guadagnare il diritto a collegarsi con un suo rappresentante. L’ordine del giorno è molto ricco. Si parlerà dello spezzatino, che sarà messo al voto: balla la possibilità di giocare le partite del prossimo campionato su dieci finestre, anziché 7, eliminando il minimo spazio di contemporaneità domenicale rimasto fino alla scorsa annata. Si discuterà anche dell’anticipo di un ulteriore 15% dei Diritti Audiovisivi stagioni sportive 2021 2024 da parte di Dazn, dei criteri di ripartizione dei Diritti non-AV delle stagioni sportive 2021-2024, delle trattative private Diritti Audiovisivi Medio Oriente e Nord Africa per le stagioni sportive 2021/2022, 2022/2023 e 2023/2024, dell’aggiornamento offerta al Mercato Diritti Audiovisivi del Campionato di Serie A Pacchetti non esclusivi per il territorio italiano (stagioni sportive 2021/2022, 2022/2023 e 2023/2024) e dell’accordo Collettivo LNPA-AIC-FIGC. In quest’ultimo caso, i club chiedono ai calciatori di venire incontro alla crisi che attanaglia le casse sociali, decurtandosi due mensilità risalenti alla stagione 2020/21. Non sarà facile. Infine, non è materia all’ordine del giorno ma potrebbe essere affrontato anche il discorso vaccini. Paolo Dal Pino, presidente della Lega Serie A, era stato chiaro già diverse settimane fa: il campionato non può permettersi di correre il rischio di stop vari e rinvii a causa del covid, dunque la Lega proverà ad accelerare il programma di vaccinazione di tutti i gruppi squadra nel corso dei ritiri precampionato. Le modalità non sono ancora chiare. Alcuni giocatori reduci dall’Europeo, ad esempio, sono già stati vaccinati.

Lega Serie A vs Covid, Dal Pino: “Vaccinare calciatori prima del prossimo campionato”

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News