Connect with us

News

Stipendi, Balata propone: “Rimodulare intese tra società e tesserati”

Torna d’attualità la questione stipendi in Serie B. Dopo la rimodulazione post lockdown dello scorso campionato, il presidente della Lega B Mauro Balata ha annunciato l’inizio di un confronto con l’Assocalciatori. L’obiettivo è quello di arrivare ad una “rimodulazione delle intese raggiunte in epoca ante Covid dalle società con i tesserati”.

“Non si può infatti non tener conto del momento storico e delle profonde difficoltà in cui versano le società” ha sottolineato il numero uno del torneo cadetto spiegando come siano “venute meno fonti tipiche di ricavo come stadio e riduzione di sponsor. I club al contempo vedono crescere i costi dovuti ai protocolli sanitari. Né si può immaginare che la crisi colpisca sempre e solo i dipendenti delle società e di chi opera nell’indotto, con ripercussioni che possono assumere contorni drammatici per migliaia di famiglie, nella certezza che l’Aic e i tesserati sposino una linea di sensibilità e condivisione dei temi legati alla crisi”.

Viene dunque da chiedersi se si andrà incontro ad un nuovo braccio di ferro. A tal proposito il delegato dell’Assocalciatori per il Sud Italia, Danilo Coppola, ha spiegato: “Nessun accordo collettivo può incidere su contrattazioni privatistiche, sarebbe tutto impugnabile – ha dichiarato al Mattino – Bisogna rimodulare i costi su progetti più ampi, non sulle necessità dell’imminenza. La ristrutturazione deve partire dai contratti che si fanno ora, senza chiudere a eventuali spalmature che però vanno concordate con i singoli”.

Per quanto concerne gli stipendi la Salernitana (così come la Lazio) ha anticipato il pagamento degli stipendi netti fino alla mensilità di marzo. In questo modo il club granata potrà beneficiare della rateizzazione in 24 mesi del lordo, che rappresenta quasi il 50% del costo del lavoro.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News