Connect with us

News

Talenti granata alla Lazio: trend invertito, affari con i biancocelesti possibile ostacolo per il futuro

Salernitana particolarmente attiva nelle uscite in queste ultime ore di mercato. Soprattutto per quanto concerne gli affari con la Lazio di Claudio Lotito. Tre affari concretizzati nel giro di poche ore: in biancoceleste passeranno Mattia Novella (firmerà un triennale) e Biagio Morrone, quest’ultimo destinato al Rieti. Due giovani che viaggeranno sull’asse Salerno-Roma ed ai quali va aggiunto Andrea Marino, in biancoceleste già da inizio gennaio (clicca qui per i dettagli). Resterà a Salerno Cicerelli il quale, come accaduto lo scorso anno a Casasola, è stato acquistato dalla Lazio che lo ha girato in prestito oneroso al club granata. L’esterno ex Foggia dunque “rischia” di seguire le orme di Sprocati e Casasola, approdati alla corte di Simone Inzaghi per poi giocare altrove.

Proprio in merito al passaggio di Cicerelli alla Lazio, Fabiani ha spiegato che “il contratto sarebbe scaduto a giugno 2021, ogni operazione va vista nel suo complesso. Quando arrivi a un anno dalla scadenza, per vie generali il giocatore è quasi perso e devi sottostare a dinamiche di mercato. Abbiamo cercato di accelerare i tempi e metterci al sicuro da un punto di vista contrattuale”. Fabiani però ci ha tenuto a sottolineare l’indipendenza della Salernitana dalla Lazio: “C’era la possibilità di fare il tutto con la Lazio, ma se fosse stato il Parma, ad esempio, sarebbe stato uguale. Se si hanno società d’appoggio non ci vedo nulla di scabroso. Del resto, la Juve lo fa col Sassuolo. Il ragazzo piaceva anche ad altri club di Serie A che però non potevano fare operazioni per rispettare i valori del rapporto patrimonio/indebitamento. La Salernitana avrà sempre la precedenza: quest’estate Casasola era tornato, poi le cose sono andate come si sa”.

Una decisa inversione di trend rispetto al passato, quando la Lazio girava alla Salernitana calciatori giovani e non da utilizzare in prima squadra. Ora invece la situazione è cambiata, con il club capitolino che “approfitta” dei talenti di casa granata o di calciatori che la società campana dovrebbe puntare a valorizzare. Una sorta di ostacolo alla buona riuscita di un progetto a lungo termine incentrato sulla valorizzazione dei giovani e che potrebbe trovare in Gian Piero Ventura un aiuto di non poco conto. Insomma, se tutti i giovani sono legati alla Lazio (vedi anche Karo, Maistro, Gondo oltre a Lombardi, già di proprietà del club capitolino) risulterà difficile formare quello zoccolo duro di cui lo stesso Ventura ha parlato a più riprese.

 

2 Commenti

2 Commenti

  1. Katia

    31/01/2020 at 21:10

    Ma a proposito di esborsi e utili, si sa niente dell’ultimo bilancio della US Salernitana?
    Di questi periodi gli scorsi anni il bilancio era già bello che approvato, depositato e di pubblico dominio.

  2. Crescenzo Maresca

    31/01/2020 at 21:20

    devono andare via Lotito Fabiani e tutti i suoi seguaci…via da Salerno.

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Advertisement
Advertisement

Altre news in News