Connect with us

News

Tutino nel post: “Risultato importantissimo, giochiamo per i tifosi. Obiettivo? La Serie A!”

Il grande ex della sfida ha parlato poi in sala stampa: “Siamo contentissimi di questo risultato su un campo ostico e contro una squadra forte che veniva da una bella vittoria. Ho fatto un bel gol, gran palla di Anderson, poi sono stato bravo a saltare il difensore a trovare l’angolo giusto. Nel primo tempo avevo sbagliato una bella occasione. Stiamo lavorando bene e dobbiamo continuare così, seguendo quello che ci dice il mister. Dobbiamo allenarci bene in settimana e provare a mettere in partita ciò che ci chiede. Siamo degli ottimi giocatori, stiamo dando tutti il massimo, il gruppo è forte. Ora avremo partite ravvicinate e ci servirà l’aiuto di tutti, siamo fiduciosi. Essere primi significa che diamo il massimo giorno dopo giorno per migliorarci sempre. Quando arrivano i risultati poi siamo soddisfatti. A Cosenza ho passato due anni bellissimi ed emozionanti, con risultati incredibili; questo posto rimarrà sempre nel mio cuore. Sulla palla persa nel finale sono stato sfortunato, ma poi per fortuna loro non hanno segnato. Sul gol il pensiero va a Maradona, chi ama il calcio non può dimenticarlo, e ai tifosi della Salernitana che meritano questo primato“. 

L’ex Chievo parla anche ai tifosi, che non possono godersi allo stadio questo primato, e degli obiettivi di squadra: Purtroppo non abbiamo i tifosi ora e ci dispiace perché ci avrebbero dato tanto. Siamo contenti di farli felici, non vediamo l’ora di rivederli allo stadio. Salerno è una piazza caldissima e voglio solo continuare a segnare e dare tutto. Non sento la pressione, è uno stimolo in realtà. La società mi ha voluto fortemente, avevo anche altre opzioni, il progetto mi ha convinto. Allenatore e direttore mi hanno voluto. Non abbiamo un obiettivo, ma guardiamo step by step per arrivare più in fondo possibile. Sicuramente io voglio sempre vincere e la squadra vuole vincere più partite possibili. Il mio obiettivo è andare in Serie A e giocherò per quello“.


Un suo guizzo ha deciso la sfida del San Vito-Marulla di Cosenza. Il classico gol dell’ex, per un calciatore che ai piedi della Sila è diventato “grande”. Parliamo dell’attaccante della Salernitana, Gennaro Tutino intervenuto ai microfoni di DAZN dopo la vittoria che da questa sera consente ai granata di guardare tutti gli altri club dall’alto verso il basso in graduatoria: “E’ una grandissima soddisfazione, non era una partita facile. Giocavamo su un campo difficile contro una squadra forte; solo questa mentalità può farci andare avanti”. Spazio poi ai ricordi in rossoblu: “Cosenza sarà per sempre casa mia. E’ una città che amo, a prescindere dalla casacca che indosso. Ho provato qualcosa di forte dopo la rete realizzata. Siamo contenti di portare un po’ di gioia ai nostri tifosi. Sono convinto che torneranno a sostenerci appena sarà possibile”. Inevitabile un passaggio sul magic-moment personale: “Gioco in verticale? E’ un gioco che valorizza gli attaccanti, dobbiamo lavorare tanto durante gli allenamenti. Vogliamo continuare così, il mister mi ha voluto fortemente in granata. Posso, anzi, devo fare di più. Dove voglio arrivare? Sono arrivato a Salerno, nella squadra che mi ha voluto di più durante l’estate. C’è un progetto tecnico-tattico che esalta le mie caratteristiche. Se vogliamo fare qualcosa di importante dobbiamo lavorare duro, così come stiamo facendo”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News