Connect with us

News

Un quarto d’ora di promesse di Lotito agli ultrà: i dettagli. Stasera riunione tra i gruppi

Un incontro breve, quasi un monologo, quello andato in scena nel primo pomeriggio a Roma a Villa San Sebastiano, quartier generale di Claudio Lotito. Una delegazione di tifosi della Curva Sud Siberiano ha chiesto e (a fatica) ottenuto di raggiungere la capitale per avere un confronto diretto che potesse chiarire – almeno in parte – quella che è la situazione sofferta della piazza a Salerno. Solo 15 minuti, in cui il patron di Lazio e Salernitana ha rubato letteralmente il palcoscenico evidenziando la sua delusione per la situazione attuale e permettendo l’allestimento di un organico da promozione diretta per la prossima stagione. Promesse poi ribadite durante il pomeriggio in un comunicato ufficiale da parte della società granata. Nessun riferimento a programmi tecnici o ad eventuali cambi in seno alla dirigenza, Lotito ha immediatamente stoppato e rassicurato i tifosi che gli hanno chiesto delucidazioni anche sulle Noif e sulla multiproprietà: il patron infatti ha “tranquillizzato” i presenti in merito alla possibilità di risolvere la grana regolamentare, sottolineando tutte le buone intenzioni per il prossimo anno. O meglio, ribadendo nuovamente quelle che sono le parole degli ultimi tempi, che a seconda di molti lasciano il tempo che trovano, rimanendo orfane di fatti.

Neanche il tempo di un caffè in compagnia della famiglia Lotito. A margine dell’incontro però un fuori programma da “Mulino Bianco”. Prima lady Lotito, alias Cristina Mezzaroma, sorella del co-patron Marco che fa capolino all’incontro e poi il giovane Enrico, che mostra orgoglioso cimeli e istantanee granata. Ed è proprio su Lotito junior che il papà ha provato a far breccia nel cuore dei tifosi, i quali in serata si incontreranno per decidere il da farsi per il match di sabato contro il Cittadella. Entrare o continuare a disertare, questo il dilemma. Fatto sta che l’iniziativa intrapresa questa mattina da una decina di componenti di alcuni club della Curva Sud Siberiano non è stata vista di buon occhio da numerosi tifosi – non appartenenti ad alcuna sigla – che hanno riservato aspre critiche social. La sensazione è che adesso ci sia in atto un vero e proprio “tutti contro tutti”, innescato anche dal comunicato ufficiale di questa mattina dell’Ums che si è dissociato dall’incontro tra tifosi e patron.

1 Commento

1 Commento

  1. Pippo73

    11/04/2019 at 21:17

    Confronto aperto a tutti e a Salerno

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News