Connect with us

Giovanili

Under 16, convincente 2-0 contro il Perugia. Landi: “Vittoria importante per la fiducia dei ragazzi”

Campionato Under 16 Serie A e B, Girone C – 7^ Giorntana

Salernitana- Perugia 2-0

TABELLINO

SALERNITANA: Petrone, Cusati, Idioma (1′ st Imperiale), Froncillo, Sangiovanni, Petrazzuolo (32′ st Carolei), Capone (26′ st Fresa), Russo, Accietto (32′ st Salerno), Cioce (1′ st Esposito), Dommarco (38′ st Pizzo). A disp. Pellecchia, Lombardi, De Stefano. All. Landi.

PERUGIA: Caputo, Brandi Baldelli (38′ st Petrioli), Menci (1′ st Xhani), Belloni, Fabri, Izzo, Del Prete (1′ st Mattioli, 23′ st Santucci), Spinelli, Lebbiati, Angori (1′ st Pannuti), Lunghi. A disp. Brunetti, Sodano, Gaudini, Bartoli. All. Papini.

Arbitro: Sig. Russo di Torre Annunziata (Mallardo/Imperatore).

Marcatori: Capone (S) al 20′ pt, Accietto (S) al 41′ pt. Ammoniti: Accietto (S). Angoli: 2-2. Recupero: 1′ pt – 5′ st.

 

CRONACA

Trova finalmente la prima vittoria la Salernitana Under 16, lo fa con un convincente 2-0 contro i pari categoria del Perugia.

La squadra di Landi appare subito padrona del campo, insidiando spesso i tentativi di possesso palla del Perugia che ha rischiato spesso di farsi male da solo. Al 16′ la prima occasione di marca granata, con l’incursione di Dommarco e il suo diagonale che finisce sul palo. Al 20′ la Salernitana bella azione della Salernitana, con Froncillo che si libera e cambia gioco su Capone, l’ala non ci pensa due volte e tira di prima intenzione, ma deve ringraziare il portiere Caputo che si lascia sfuggire in rete il pallone tutt’altro che irresistibile.

La Salernitana gioca bene e al 36′ va incredibilmente vicina al raddoppio: bel triangolo tra Capone, Froncillo e Cusati, che poi sgroppa per tutta la fascia e mette al centro un pallone invitantissimo per Accietto, il quale però manda clamorosamente alto da due passi. Il gol del 2-0 arriva allo scadere del primo tempo, con i granatini che in contropiede si affidano ad Accietto, l’attaccante ha spazio per rientrare sul destro e trovare lo spiraglio per calciare a rete, anche qui ci mette il suo il portiere ospite, che si fa passare il tiro sotto il busto.

Nella ripresa la musica non cambia e anzi la Salernitana colpisce un altro palo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, con Sangiovanni che riesce solo a sfiorare e non a correggere la traiettoria in rete.

Solo nel finale si fa vivo il Perugia, che però va vicino a riaprire la partita grazie a un bel cross di Brandi Baldelli per Santucci che però conclude a lato. A questo punto spazi apertissimi per le ripartenze dei padroni di casa, i quali avrebbero potuto chiudere definitivamente la gara al 36′ con Fresa che però arriva troppo sbilanciato sul cross di Imperiale e tira alto da pochi metri. La Salernitana non paga però questo errore, dato che nonostante il forcing finale il Perugia non riesce a concludere nello specchio protetto da Petrone e la gara termina perciò 2-0.

 

Così mister Landi, ma soprattutto i suoi ragazzi, possono scrollarsi di dosso il peso della mancanza di vittorie: “Era importante soprattutto per i ragazzi acciuffare i primi tre punti, perché ci eravamo andati vicini in tante partite, ma per alcuni episodi ci era andata un po’ male. Noi abbiamo iniziato un percorso nuovo quest’anno, con tanti ragazzi nuovi, quindi era normale che ci volesse del tempo. finora abbiamo perso dei punti per strada, che non sono importanti per me, ma sarebbero serviti a riflettere ciò che la squadra ha messo in campo. La nostra è una squadra che cerca di giocare, ha azioni e nelle ultime partite ha fatto prestazioni anche migliori di quella di oggi. Oggi bravi a non concedere nulla agli avversari, che comunque erano una squadra nazionale, una squadra con fisicità e che ha cercato di metterci in difficoltà, ma noi siamo stati compatti e li abbiamo attirati nella nostra ragnatela per poi giocare di qualità. Molte volte questo ci è riuscito bene, anche se ci sono ancora tante piccole cose che non sono come vorrei, ma c’è tanto tempo per migliorare. Comunque la cosa rincuorante è che le prestazioni dei ragazzi sono sempre state positive e anche oggi sono stati bravi a cercare di fare quello che io gli chiedo. Oggi risultato mai messo in discussione, abbiamo fatto due gol, ma anche colpito due palli e fallito due palle gol clamorose, tutto senza subire nemmeno un tiro in porta. È una vittoria che ci dà morale e ci fa stare tranquilli per lavorare in vista della prossima partita dopo la sosta“.

E trovare la vittoria con una prestazione così convincente alza ancora di più la fiducia della squadra: “L’idea della squadra è di non buttare mai la palla. Secondo me deve essere questa la filosofia in un settore giovanile, anche in base alla mia esperienza qui a Salerno, bisogna cercare di giocare a prescindere dal risultato, cercare di imporsi e di dominare l’avversario. È la prima cosa che chiedo in ogni partita, poi se questo viene accompagnato da un risultato positivo sono ancora più contento. Se oggi avessimo perso ancora dopo una prestazione propositiva mi sarebbe solo dispiaciuto per i ragazzi, la vittoria invece vale doppio proprio perché arrivata in questa maniera, inoltre ci porta fiducia e autostima“.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili