Connect with us

Giovanili

Under 16, granatini battuti 3-1 a Lecce. De Santis: “Bisogna alzare la concentrazione”

Campionato Under 16 Serie A e B, Girone C – 7ª Giornata

Lecce – Salernitana 3-1

TABELLINO

LECCE: Illuzzi, Castello, Nolascio (15’ st Tarantino), Gallorini, Morelli, Luperto, Daka, Lippo, Carrozzo (32’ st Albano), Convertino, Milli (12’ st Caserta). A disp. Bufano, Russo, Filippi, Notarnicola, Liverani, Quarta. All. Schipa.

SALERNITANA: Abate, Landi (15’ st Vellella), Carbone, Garofalo (15’ st Iuliano), Di Maio (43’ st Signoriello), Belvedere, Abitino (15’ st Iannone), Sabatino (32’ st Lanari), Luongo, Bammacaro, Lamberti. A disp. Blanco, De Santis, Marino, Marzocchella. All. De Santis.

Arbitro: Sig. Recchia di Brindisi (Magnifico/Grimaldi).

Marcatori: Bammacaro (S) al 15’ pt, Daka (L) al 27’ pt, Carrozzo (L) al 39’ pt, Caserta (L) al 40’ st. Ammoniti: Carbone (S), Garofalo (S), Belvedere (S), Iuliano (S). Espulsi: Castello (L).

 

Continua il periodo nero per l’Under 16 della Salernitana, che perde 3-1 in casa dei pari età del Lecce dopo che era anche passata in vantaggio.

I granatini passano in vantaggio al 15’ con il gol direttamente da calcio di punizione di Bammacaro, dopo che Luongo era stato fermato al limite dell’area prima di potersi presentare a tu per tu con il portiere.

Gli ospiti però pagano la poca concentrazione su calcio piazzato, perché al 27’ e poi al 39’ subiscono la rimonta grazie a due punizioni laterali, sfruttate prima da Daka e poi da Carrozzo, andando all’intervallo addirittura in svantaggio.

Nella ripresa la Salernitana spinge alla ricerca del pari e ha subito due buone occasioni per trovarlo, peccando però di superficialità. Dal 10’ si trova anche in superiorità numerica per il cartellino rosso diretto sventolato nei confronti di Iuliano per un intervento scomposto a palla già scaricata. Questo paradossalmente non aiuta la squadra di De Santis perché i padroni di casa si chiudono tutti dietro per conservare il vantaggio. Ci riescono e addirittura trovano anche il gol che chiude la gara al 40’ con la ripartenza conclusa da Caserta mentre la Salernitana era ormai completamente sbilanciata. Il triplice fischio sancisce quindi la vittoria per 3-1 a favore del Lecce.

 

Mister De Santis è molto deluso da questo risultato: “Eravamo partiti bene, con l’atteggiamento giusto, e siamo andati in vantaggio giocando bene. Poi abbiamo preso due gol su due palle inattive, dimostrandoci poco concentrati su queste situazioni e questo mi ha in innervosito molto perché ci stiamo lavorando. Avevo anche detto ai ragazzi di alzare la concentrazione dato che subiamo gol a ogni distrazione”.

Nella ripresa poi non sono bastati gli sforzi della squadra, nemmeno in superiorità numerica, che è stata in realtà quasi uno svantaggio: “Potevamo pareggiarla in due occasioni, ma non siamo stati né bravi né cinici, c’è stata troppa superficialità e leggerezza anche quando riuscivamo a creare superiorità numerica. Poi giocare con l’uomo in più è stato quasi un danno perché loro erano già in vantaggio quindi si sono chiusi tutti dietro e non abbiamo trovato spazio. Alla fine con la squadra sbilanciata abbiamo anche subito il terzo gol che non è influente se non per le statistiche che in questo momento non sono clementi e questo è davanti agli occhi di tutti”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili