Connect with us

News

Vuletich: “Salerno bella in tutto, non prometto gol ma impegno. Coi nostri tifosi giochiamo sempre in casa”

vuletich

É ancora in attesa del suo primo gol in Serie B ma Agustìn Vuletich ha già conquistato buona parte della tifoseria salernitana. L’attaccante argentino di origini croate ha convinto per il suo impegno e per il grande spirito di sacrificio con cui è sceso in campo anche sabato pomeriggio contro il Verona quando il suo ingresso è stato decisivo: “É stata una vittoria molto importante per tutti – Ha dichiarato ‘El Doctor’ a Lira Tv nel corso di Goal su Goal – Sono qui da poco ma ho subito sentito la voglia della città di vincere questa partita, sicuramente il risultato ci dà tranquillità per preparare la prossima partita ma non possiamo rilassarci se vogliamo trovare continuità. Il mio ingresso? Siamo stati tutti bravi. Questa partita dà fiducia a tutti, so che siamo una squadra ricca di calciatori bravi, anche in attacco”.

L’aspetto tattico non sembra rappresentare un problema per Vuletich: “Non ho problemi a giocare nel 3-5-2, ho giocato col 3-4-1-2, col 4-3-3, mi piacciono tutti i moduli. Colantuono? Basta vedere come vive la partita, si comporta allo stesso modo in allenamento. Sa che abbiamo tanta qualità a cui va aggiunta la concentrazione per vincere partite come quella di sabato. Il mister dice che se gli attaccanti giocano bene per gli altri diventa tutto più facile. Dobbiamo essere sempre al 100%, se il mister mi dà fiducia voglio ripagarla”. I tifosi sperano di vederlo andare in doppia cifra: “Non posso promettere gol ma garantisco il massimo impegno in ogni allenamento ed in ogni partita. So che il campionato di Serie B è difficile per gli attaccanti ma il nostro stile di gioco può portarci a segnare con maggiore continuità. La fiducia non ci manca”.

In occasione dell’unico gol siglato in gare ufficiali (in Coppa Italia contro il Rezzato ndr) l’argentino ha eseguito un’esultanza tutta particolare: “É l’inchino di un torero, ho cominciato a farla perché diversi anni fa mio fratello mi disse che dovevo avere un’esultanza particolare. mi consigliò di fare questa e da quel momento non ho più smesso”. Vuletich in Colombia s’è messo in mostra anche calciando da fermo“Mi piace calciare, provare qualche punizione a fine allenamento. Spesso chiedo al mister se posso restare un po’ di più anche per provare qualche movimento per acquisire maggiore fiducia in vista della partita”.

Vuletich è alla sua prima esperienza in Italia: “Qui mi trovo bene, parlo sempre con la mia fidanzata e abbiamo avuto una grande fortuna a venire qui. Al di là del calcio, Salerno è davvero bella e tranquilla, le persone sono calorose. Si mangia bene, abbiamo un regime alimentare da seguire ma quando possiamo ‘sforare’ c’è tanta scelta”. Infine una chiosa sulla tifoseria granata“É davvero importante, oggi ho parlato con la mia famiglia e mi hanno chiesto quanti tifosi del Verona c’erano sabato a Salerno. A Benevento sembrava di giocare in casa, non posso che ringraziare i tifosi. Si sente la differenza quando i tifosi sono lì a sostenerci”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News