Connect with us

News

Weekend ex granata: harakiri Pucino, primo hurrà per Torrente. Zito ritrova il gol

Turno infrasettimanale, le squadre del campionato cadetto sono pronte a ritornare in campo già questa sera, ma un weekend di calcio appena passato e come sempre costituito da alti e bassi per gli ex granata. Sono tre le marcature questa giornata per i vecchi calciatori granata, ma nessuno è riuscito a portare a casa i tre punti. Vediamo insieme come è andata questa giornata di campionato.

Pochi minuti in campo per Ciccio Caputo nel Sassuolo, che entra solo nel finale nella trasferta di Verona, al posto d Bogà. Partita da subentrante anche per Alfredo Donnarumma, che sostituisce Balotelli nel naufragio del Brescia contro il Genoa. Nel posticipo domenicale, la Lazio di Strakosha supera 2-1 la Fiorentina.

Vittoria per 2-1 per l’Ascoli contro l’Entella. Harakiri di Pucino (preferito a Laverone), che però col suo autogol non incide sul risultato finale. Pareggio per 1-1 tra Cosenza e Chievo; ammonito Bittante per i calabresi, che abbandona il campo all’81’ per infortunio. Buona prova per Sciaudone, mentre tra i clivensi viene confermato Rodriguez. Fa rumore la sconfitta per 4-0 del Benevento contro il Pescara di Busellato. Per i campani, resta ancora all’asciutto Coda, mentre dura 59’ la partita di Improta; per Tuia solo un cartellino giallo in una giornata non di certo esaltante. Lo Spezia ha la meglio sulla Juve Stabia: ammonito Matteo Ricci, mentre Ragusa subentra solo a partita in corso. Ancora in infermeria Di Gennaro, tra le riserve Rossi. Botta e risposta tra ex granata nel posticipo tra Frosinone e Cremonese. Le reti messe a segno portano le firme di Dionisi per i ciociari e Palombi per la Cremonese. Tra i grigiorossi in campo anche Danilo Soddimo.

Nel girone A di Serie C, vede finalmente il campo Gabionetta: 8’ più recupero per il brasiliano nel Padova, che insieme ai compagni Ronaldo e Castiglia non riescono tuttavia ad avere la meglio sul Piacenza di Alessio Sestu, che becca un altro cartellino giallo dopo quello di domenica scorsa. Cade in casa la Pro Patria di Riccardo Colombo, che cede 3-2 contro la Carrarese.

Nel girone B, l’Alessandria subisce un sonoro 4-2 contro l’Albinoleffe. Per Eusepi, a segno nella scorsa giornata, 76’ senza reti. Il Lecco di Maikol Negro (58 minuti per lui), non va oltre l’1-1 a Como. In campo per gli ospiti anche il difensore Bastrini. Reggiana corsara a Modena, dove si impone per 1-0; cartellino giallo per l’intramontabile Perna tra i “canarini”. La Sambenedettese si sgretola sotto i colpi della Lanerossi Vicenza, che si impone con un 3-0 a domicilio. Ammonito il bomber Cernigoi, 85’ per Volpicelli; in campo anche Luigi Carillo. Corsara anche la Fermana a Rimini, dove vince di misura: ininfluente la presenza di bomber Federico Gerardi per i padroni di casa, che non va a segno. Vittoria esterna anche per il Gubbio di Torrente, anche questa per 1-0. Il tecnico cetarese, dopo il 3-0 subito nella scorsa giornata, porta a casa i primi tre punti della sua esperienza bis sulla panchina umbra.

Per quel che riguarda il girone C, sconfitta per 2-0 per la Paganese contro il Picerno. Per i campani in campo la bandiera Scarpa, Gaeta e Stendardo, Calil subentra nella ripresa. Cade l’Avellino dopo il blitz di Terni. Al “Partenio-Lombardi” la Reggina di Nicola Bellomo vince per 2-1, rendendo amaro il weekend di Capuano. Pareggio per 0-0 tra il Catania di Mazzarani e il Bari, che continua a fare fatica nello scalare posizioni. Ennesima rete per Mamadou Tounkara nella vittoria per 2-0 della Viterbese contro la Sicula Leonzio. Virtus Francavilla corsaro per 1-0 a Bisceglie, con Andrea Bovo in campo per 62’. Fuochi pirotecnici nel 4-3 del Teramo sulla Casetana del “cobra” Ciro Ginestra. Soddisfazione personale per Antonio Zito, peraltro capitano, che sigla una delle tre reti dei falchetti. Il Rende di mister Andrea Tricarico esce con un prezioso 1-1 dall’insidioso campo di Catanzaro. Per l’ex Giuseppe Statella 83’ in campo nelle file dei giallorossi, ma senza andare a segno. Inamovibile Mammarella nella Ternana, che non va comunque oltre l’1-1 contro la Vibonese. Per Palumbo 64’, partendo da titolare negli umbri. Infine, cade la Cavese di Campilongo in casa con il Rieti di Enrico Zampa e dell’ex primavera della Salernitana, Granata. Per gli aquilotti in campo il solo Russotto nel secondo tempo tra gli ex granata.

All’estero vince il Djon di Gomis, che mantiene la porta inviolata anche questa giornata, dopo lo 0-0 di Lione. In Romania, poco più di 30’ per Signorelli nel Voluntari contro il Sepsi OSK. L’albanese Memolla, dopo aver festeggiato il personale ritorno in Nazionale, retrocede nella seconda serie finlandese con il suo KPV, sconfitto nella sfida playout di Veikkausliga.

Articolo a cura di Enrico Volpe

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News