Connect with us

News

Figc boccia trust granata: “Non è ‘blind’, non garantisce indipendenza”. Va corretto entro il 3/7

figc

Così com’è stato presentato, il trust non va bene. La Figc ha risposto così stamattina alla Salernitana, all’indomani del termine ultimo per la presentazione della domanda d’iscrizione. L’impalcatura consegnata venerdì scorso alle 22:34 via pec presenta infatti alcuni aspetti che devono essere corretti. Lo si apprende dall’Ansa, secondo cui per la federazione “in virtù del processo di scelta delle persone componenti del trust e delle regole previste nella gestione dello stesso, non sia un vero e proprio ‘blind trust’. La Figc rileva, inoltre, che non è stata assicurata indipendenza economica al trust rispetto alle società disponente.

I tempi per correggere

Ultima spiaggia? Non proprio, ma la situazione inizia a farsi preoccupante. La Salernitana avrà tempo fino alle 20 di sabato 3 luglio per aggiustare le cose. Ad inizio della prossima settimana sarà convocato un consiglio federale che avrà all’ordine del giorno proprio questa delicata situazione per un pronunciamento definitivo (si terrà tra lunedì 5 e mercoledì 7 luglio). Una sorta di porta semi-aperta, una deroga di qualche giorno per correggere il tiro e far trovare una quadra ai legali di Lotito e Mezzaroma.

Le contestazioni della Figc

C’è di più. Negli incartamenti ricevuti in via Allegri, ci sarebbe soltanto un documento con la bozza del contratto e non quello rogitato dal notaio Natale Votta. Negli ultimi tre giorni, secondo indiscrezioni apprese dalla nostra redazione, gli esperti legali e commercialisti della Federazione sono andati ad analizzare comunque tale documento: non sono i nomi ad essere contestati, a quanto sembra, ma le procedure con cui sono stati scelti. Negli incartamenti presentati dalla Salernitana non ci sarebbero norme che garantiscano la piena indipendenza nella gestione del trust soprattutto rispetto alla figura dei guardiani (clicca qui per leggere l’articolo), nominati direttamente da Omnia Service One uno e da Morgenstern l’altro: non ci sarebbe scritto che non possono intervenire e questa cosa lascia pensare alla Federcalcio che potrebbero incidere per conto di Lotito e Mezzaroma. Del resto, i guardiani dovrebbero tutelare appunto gli interessi del proprietario. Insomma, la Figc avrebbe preferito che a sceglierli fosse stata un’autorità garante al di sopra di ogni sospetto. Infine, altri due punti: si contesta alla proprietà uscente il fatto di non aver dotato le casse sociali di un fondo per arrivare alla sussistenza dei sei mesi (c’è solo un piano finanziario di autogestione attraverso i ricavi di gestione). Al termine del periodo indicato la società va venduta con mandato irrevocabile. Inoltre, si chiede al club di cessare ogni rapporto di legame anche con i fornitori riconducibili ad aziende di Lotito per evitare pericolose “triangolazioni”. Diverso il discorso dell’aspetto tecnico (ex. la continuità dirigenziale o dello staff in panchina) su cui la federazione non obietta.

Insomma, secondo la Figc non ci sono pienamente i criteri di indipendenza e terzietà nel trust Salernitana 2021. Non è un “blind trust”, perché i disponenti (Lotito e Mezzaroma) avrebbero la possibilità di controllare o indirizzare il trust. Ora, altri cinque giorni di tempo per mettere le cose a posto in una situazione che si è ingarbugliata precipitosamente, nonostante i ripetuti incontri e i paletti che in interlocuzioni ufficiose erano stati fissati apparentemente in accordo tra le parti. Evidentemente, in fase di consegna, la Salernitana ha deciso di cambiare qualcosa. Si attendono risposte e versioni ufficiali del club.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News