Connect with us

Giovanili

Batosta Primavera, Rizzolo: ”Zero giustificazioni, manca ancora giusto equilibrio”

Antonio Rizzolo non può assolutamente essere contento di quanto fatto vedere dalla Primavera della Salernitana ieri pomeriggio a Pescara (clicca qui per tabellino e cronaca). Un 6-0 inequivocabile per il granatini, troppo poco la traversa presa sull’1-0 per giustificare una sconfitta eclatante.

Avevamo preprato la partita in un certo modo contro una squadra molto fisica, invece abbiamo fatto la partita al contrario, prendendo tre gol in ripartenza quando dovevamo essere noi a giocare in contropiede. Mentalità sbagliata, forse non siamo ancora pronti ad andare a prendere alti gli avversari come l’anno scorso. – ha detto l’allenatore dei granatini alla fine della partita – Non abbiamo ancora trovato l’equilibrio giusto in difesa e l’abbiamo pagato pesantemente. C’è ancora qualche problema di distanze, anche perché quattro difensori su sei sono nuovi rispetto all’anno scorso. Comunque, se prendi dieci gol in due partite significa che qualcosa non va. Quando abbiamo tanto spazio dietro andiamo in difficoltà

Prima che i padroni di casa dilagassero, i granatini hanno avuto qualche occasione per pareggiare. “Il Pescara ha fatto molti gol in ripartenza, noi abbiamo tenuto tanto la palla. Dico che due gol erano in fuorigioco, ma tutte queste giustificazioni non servono, abbiamo perso 6-0 e c’è poco da dire, anche se siamo stati penalizzati più del dovuto. Se quella traversa sull’1-0 fosse stata gol, magari staremmo parlando di una partita diversa, ma ripeto: dopo un 6-0 non si possono cercare giustificazioni. Nella metà campo offensiva facciamo vedere buone cose. Io preferisco difendermi andando ad attaccare in avanti, ma l’anno scorso avevamo degli interpreti che ci permettevano di giocare meglio l’uno contro uno. Quest’anno invece facciamo fatica a correre all’indietro e dobbiamo difendere più di reparto. Dobbiamo capire come dare equilibrio all’intera squadra, e lavorare per fare sì che tutto gli effettivi aiutino nella fase difensiva”.

Adesso arriva il derby col Benevento, occasione ideale per ritrovare motivazioni e concentrazione dopo due brutte sconfitte: “Credo che sia sempre questione di applicazione mentale. Il Benevento è un’altra squadra che ha 10 punti, con rosa molto giovane e dal potenziale importante. Ha un settore giovanile che lavora molto bene. Un derby che ci deve dare motivazioni come anche il colpo ricevuto in Abruzzo. In questo campionato non facile ci sono squadre importanti e fisicamente molto strutturate, ma anche noi abbiamo le nostre qualità: tutto sta nel trovare quell’equilibrio. Anche l’anno scorso ci abbiamo messo un po’ a carburare, magari raccogliendo qualche punto in più nel frattempo, quindi bisogna lavorare per arrivare alla formula giusta”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili